Tra le verdure primaverili che possono essere cucinate in questo periodo ci sono gli agretti, anche conosciuti come “barbe di frate”. Scopriamo insieme quali sono le proprietà nutritive di questo ortaggio, qual è il suo sapere e quali sono le ricette in cui possono essere inseriti per dare un gusto diverso ai vostri piatti. Ecco alcune idee e suggerimenti per utilizzarli in cucina. 

Gli agretti, o “barbe di frate”, sono tra le verdure tipiche di questo periodo. Ad inizio primavera, infatti, comincia la stagione degli agretti, noti anche per avere una stagionalità breve: per questo il consiglio è quello di farne una scorta proprio ora, cercando di utilizzarli al meglio in cucina: il loro sapore originale, insieme alle proprietà nutritive di questo alimento, lo rendono molto versatile.

Se non avete mai provato gli agretti in cucina, allora dovete sapere che si tratta di una pianta erbacea caratterizzata da lunghi steli, di forma cilindrica e carnosi, che assomigliano a fili d’erba. Dal sapore leggermente acidulo, potrebbero essere paragonati a spinaci dal gusto minerale. Ma come possono essere utilizzati in cucina? Vediamo insieme alcune idee per ricette gustose ed originali!

Come cucinare gli agretti: ricette e suggerimenti

Prima di suggerirvi alcune ricette, ecco un paio di suggerimenti per preparare al meglio gli agretti. Vietato assolutamente salarli a crudo e poi, durante la fase della cottura, l’altra accortezza da avere è quella di non utilizzare la fiamma troppo bassa. Per ottenere il risultato migliore è necessario cuocerli a fiamma alta e girarli spesso in padella.

Tra le modalità per cucinarli, ecco alcuni semplici suggerimenti:

  • agretti in padella, scottati con peperoncino, aglio e olio oppure con limone, timo e pepe nero
  • pasta con gli agretti, che esaltano il sapore di un condimento allo scoglio oppure con le vongole
  • pasta con ricotta e agretti
  • frittata con agretti (perfetta anche con gli spaghetti avanzati)
  • agretti in insalata, con l’aggiunta di pinoli, feta e carote