Sicuramente le conoscete anche voi: le trofie al pesto sono il piatto per eccellenza simbolo della cucina ligure, che combina il celebre pesto alla genovese con un tipo di pasta ben specifico. Oggi vi portiamo alla scoperta di questa ricetta facile e veloce, perfette per cene e pranzi estivi!

Le avrete assaggiate tutti almeno una volta: le trofie al pesto sono uno dei piatti più rappresentativi della cucina ligure e hanno una storia che affonda le radici nelle tradizioni locali della regione. Le trofie sono un tipo di pasta corta e arricciata, tipica proprio della Liguria, in particolare della zona del Golfo Paradiso e del Tigullio.

Il pesto alla genovese, l’accompagnamento tradizionale per le trofie, risale invece al XIX secolo, anche se versioni più antiche di salse a base di erbe aromatiche e aglio erano già conosciute in epoca romana. L’abbinamento delle trofie con il pesto è nato per valorizzare entrambe le specialità locali. Tradizionalmente al piatto vengono aggiunte anche patate e fagiolini, lessati insieme alla pasta.

Negli ultimi decenni le trofie al pesto hanno superato i confini liguri, diventando un simbolo della cucina italiana nel mondo. Sebbene la ricetta possa essere adattata con alcune varianti, la versione tradizionale rimane la più apprezzata, ed è quella che vedremo oggi insieme in questo articolo!

Trofie al pesto: ecco al ricetta originale come si faceva una volta!

Siete curiosi di sapere come preparare le trofie al pesto? Allora vediamolo insieme in questo articolo! Per prima cosa, per preparare 5 porzioni di pasta vi serviranno questi ingredienti: 500 g di trofie fresche, pesto alla Genovese (potete prepararlo voi o comprarlo già pronto), 100 g di fagiolini, 2 patate medie.

Per prima cosa dovete pelare e tagliare le patate a cubetti, poi spuntate e tagliate i fagiolini a pezzi. Quindi cuocete le patate e i fagiolini in acqua bollente salata per circa 10 minuti. Ora aggiungete le trofie e cuocete per altri 5-7 minuti. Infine dovete scolare il tutto e condire con il pesto, mescolando bene. Ed ecco che le vostre trofie sono pronte! A piacere le potete decorare con pinoli, parmigiano grattugiato, foglie di basilico per un tocco più estivo.