Scoprite come preparare un piatto di spaghetti alla Romana con alici, un classico meno noto della cucina capitolina che Ruben Bondì ha reso irresistibile grazie a un sughetto spettacolare.
Questa preparazione non solo è rapida ma offre una combinazione deliziosa di sapori mediterranei.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di spaghetti
  • 200 g di pomodorini ciliegia
  • 10 filetti di alici sotto olio
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino rosso fresco
  • Un ciuffo di prezzemolo fresco
  • Scorza grattugiata di 1 limone
  • 100 g di pangrattato
  • Pecorino romano grattugiato q.b.
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale q.b.

Preparazione:

  1. Preparare il pangrattato: In una padella antiaderente, riscaldare un filo d’olio e tostare il pangrattato fino a renderlo croccante e dorato. Metterlo da parte su un piatto.
  2. Preparare il sugo: In una larga padella, scaldare l’olio extravergine d’oliva e aggiungere l’aglio tritato finemente e il peperoncino tagliato a rondelle. Lasciare soffriggere fino a che l’aglio non diventa dorato.
  3. Aggiungere le alici: Incorporare i filetti di alici alla padella e lasciarli sciogliere nell’olio, mescolando delicatamente. Le alici si disferanno, rilasciando un aroma intenso e arricchendo il sugo.
  4. Cuocere i pomodorini: Tagliare i pomodorini a metà e aggiungerli nella padella. Lasciar cuocere a fuoco medio per circa 5 minuti, finché non iniziano a rompersi e a creare una salsa.
  5. Cuocere gli spaghetti: Nel frattempo, portare a ebollizione una pentola d’acqua salata e cuocere gli spaghetti fino a che sono al dente. Riservare una tazza dell’acqua di cottura prima di scolarli.
  6. Unire gli spaghetti al sugo: Trasferire gli spaghetti nella padella con il sugo di alici e pomodorini. Mescolare bene, aggiungendo un po’ d’acqua di cottura per rendere il tutto cremoso.
  7. Finire il piatto: Aggiungere il prezzemolo tritato, una generosa manciata di pecorino grattugiato e la scorza di limone. Mescolare fino a che tutto è ben amalgamato.
  8. Impiattare: Servire gli spaghetti ben caldi, completando con altro pecorino grattugiato e una spolverata di pangrattato croccante.