Tipica della cucina romana e laziale, la pasta alla grigia è uno di quei primi della tradizione, che guai a non seguire la ricetta originale! Questo primo piatto gustosissimo ha in comune all’amatriciana gli stessi ingredienti: pecorino romano, pepe e guanciale, ma a differenza dell’altro non vi è il sugo.

Se siete alla ricerca di un primo piatto davvero gustoso, questo è sicuramente quello che fa per voi. La pasta alla gricia è un primo piatto chiamato anche “amatriciana bianca”, perchè si tratta di una sorte di variante dell’amatriciana che, a differenza dell’originale, non prevede l’utilizzo del sugo di pomodoro. 

Il nome sembra derivare dal gricio, che in epoca antica erano i venditori locali di alimenti: la pasta alla gricia è una pasta che si prepara con ingredienti semplici, reperibili presso il locale “gricio”. Proprio gli ingredienti con cui si prepara questo piatto la rendono un classico della cucina romana: pecorino romano, guanciale, pepe nero. 

Siete curiosi di sapere come preparare una gricia perfetta? Vediamolo insieme! Per 4 persone vi serviranno soltanto circa 350 grammi di pasta (ideale i rigatoni ma vanno bene anche i tonnarelli), 250 grammi di guanciale, del pecorino romano da grattugiare e infine sale e pepe. Iniziamo!

Pasta alla gricia: l’antica ricetta romana come da tradizione

Per realizzare la pasta alla gricia iniziamo dal guanciale: tagliatelo a listarelle, poi in una padella fatelo rosolate a fiamma medio-alta per circa 10 minuti, facendo attenzione a non farlo bruciare. Poi lasciatelo da parte.

Intanto prepariamo la pasta: facciamo bollire l’acqua salata e cuociamo la pasta bene al dente. Poi prendete un mestolo di acqua salata dalla pentola e versatela nella padella dove avrete lasciate il fondo di cottura del guanciale. Mescolate appena in modo da creare una specie di crema.

A questo punto passate i rigatoni nella padella, mescolando e saltando in modo da creare una bella cremina. Quando la pasta sarà al dente, togliete la padella dal fuoco e aggiungete il pecorino grattugiato, aggiungendo subito un altro goccio di acqua di cottura della pasta. Otterrete così una pasta bella cremosa. Servitela con del pepe e con aggiunta di pecorino romano.