La ricetta per preparare gli Ricetta Spaghetti allo scoglio con molluschi, e crostacei scritta e realizzata da Gianfranco Pascucci

Quando invitiamo qualcuno a pranzo e decidiamo di preparare spaghetti allo scoglio, è come se volessimo fargli un dono speciale. Questa ricetta non è un primo piatto come gli altri, perché dietro di essa c’è tanto lavoro ed è una preparazione davvero ricercata. Prepariamola pensando alle persone più care, per un momento di condivisione e amore dal sapore sicuramente sempre gradito.

Per lo scoglio non c’è una ricetta ben precisa da seguire. Bisogna andare in pescheria e scegliere il pesce che fa al caso nostro. Fondamentale, però, è cuocerlo rispettando i tempi di cottura: prima i molluschi, che conferiscono tenacità al piatto, i mitili, che danno proprio il sapore di sale di mare, e infine i crostacei, che regalano dolcezza. Ricordiamoci che il pesce non deve cuocere per molto tempo. Se dovete preparare questo primo piatto per più persone, è consigliabile aggiungere un po’ di passata di pomodoro in padella, per allungare il sughetto, e utilizzare una pasta corta invece dello spaghetto. Quando saltiamo la pasta in padella, cerchiamo di creare un’emulsione: partiamo dalla base grassa, ossia dall’olio, da amalgamare alla base liquida, cioè il sugo dei crostacei. Ma in questa ricetta c’è un altro trucco: schiacciare le teste del gambero per far fuoriuscire il liquido. Questo ci aiuta a creare una crema senza alterare troppo il sapore.

Gianfranco Pascucci

Scheda della ricetta

  • Ingredienti per 4 Persone
  • Pronto in 40 min
  • Difficoltà Facile
  • Preparazione 30 min
  • Cottura 10 min

Spaghetti allo scoglio con molluschi, mitili e crostacei – Ingredienti

  • Spaghetti 320 g
  • Pesce misto di mare 2 kg (cozze, vongole, lupini, telline)
  • Pesce misto di mare 300 g (calamari, seppioline e polipetti)
  • Gamberetti 10
  • Gamberi 4
  • Aglio 1 spicchio
  • Pomodorini piccadilly 4
  • Prezzemolo q.b.
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Peperoncino fresco 1
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale e pepe q.b.

Procedimento passo passo

1.Prima i mitili
In una pentola con acqua e qualche gambo di prezzemolo, facciamo aprire tutti i mitili che siamo riusciti a trovare in pescheria: per esempio cozze, vongole, lupini e telline.

2.Le basi
Scaldiamo l’olio in una larga padella antiaderente. Uniamo lo spicchio d’aglio e il peperoncino tagliato a fettine. Non appena rosola, togliamo l’aglio e iniziamo a cuocere il pesce.

3.Occhio ai tempi!
Seguendo i tempi di cottura di ogni tipologia di pesce, cominciamo con calamari, polipetti e seppioline. Uniamo gli scampi, i gamberi e i gamberetti privati delle teste (ma teniamole da parte).

4.Il sughetto
Aggiungiamo un pizzico di sale. Sfumiamo con il vino bianco, lasciamo evaporare e aggiungiamo i pomodorini. Mettiamo in padella anche le cozze, le vongole, i lupini e le telline.

5.Tutto in padella
Nel frattempo, mettiamo a bollire abbondante acqua salata per la pasta. Cuociamo gli spaghetti, scoliamoli al dente e poi saltiamoli in padella. Mescoliamo per far insaporire bene la pasta e amalgamarla a tutto il pesce.

6.Per completare
Versiamo un filo d’olio, il prezzemolo spezzettato e un po’ di pepe. Completiamo con il sughetto che esce fuori dalle teste dei gamberi e dei gamberetti che prima avevamo messo da parte. Mescoliamo e portiamo in tavola.