E’ un piatto semplice, gustoso, ricco e tradizionale: stiamo parlando della pasta e ceci, che tutti sicuramente avrete mangiato almeno una volta nella vita. Questo piatto bilancia la giusta quantità di carboidrati, proteine e grassi, ed è quindi un primo piatto completo: ecco la ricetta per prepararla!

Cosa si mangia stasera? Pasta e ceci! E così si mettono d’accordo tutti, anche vegetariani e vegani e anche persone a dieta: questo piatto infatti ha un ottimo bilanciamento tra i suoi componenti nutrizionali, carboidrati, lipidi e proteine. Questo piatto antico veniva consumato dalle famiglie contadine come pasto completo, e oggi presenta molte varianti.

Ingredienti Pasta e Ceci

Qui vi presentiamo la ricetta più tradizionale. Allacciate il grembiule! Iniziamo con gli ingredienti: per 4 persone vi serviranno

  • 2 etti di pasta corta,
  • un po’ di aglio,
  • 3 etti di ceci secchi
  • e poi olio, sale e pepe.

Otterrete una pasta né troppo brodosa né secca, una giusta via di mezzo un po’ cremosa che si rifà alla ricetta originale.

Innanzitutto dobbiamo mettere ammollo i ceci la sera prima della preparazione del piatto. Lasciamoli in ammollo in circa due litri di acqua tutta la notte, con un rametto di rosmarino e uno spicchio d’aglio. Dopo la notte in ammollo lasciamolo a cuocere per un’ora sul fuoco, volendo potete aggiungere un pizzico di bicarbonato nell’acqua che migliora la cottura e li insaporisce.

Pasta e ceci: la ricetta originale step by step per un primo piatto completo

Una volta cotti i ceci, frulliamoli con un po’ di brodo. Adesso è il momento di preparare la pasta, mettiamo a bollire l’acqua salata e poi cuociamo seguendo il tempo indicato sulla pasta che abbiamo scelto.

Quando la pasta è pronta scoliamo e serviamo in un piatto fondo adeguato con la crema di ceci cremosa preparata precedentemente. Importante è che la pasta non sia cotta troppo, ma piuttosto leggermente al dente.

A piacimento potete decorare il vostro piatto con un pizzico di rosmarino e un filo d’olio. Potete scegliere il tipo di pasta che preferite ma la migliore è quella a pasta corta (es. ditalini o ditali rigati). Servite con del pane caldo o abbrustolito.