Il pane è uno degli alimenti alla base della cucina e della tradizione italiana. Ogni regione ne ha una particolare variante, ma vediamo insieme quali sono i segreti per preparare un ottimo pane fatto in casa. Se volete mettervi alla prova con la preparazione di una pagnotta ben lievitata, ci sono alcuni passaggi a cui dovete assolutamente fare attenzione. 

Il pane è sicuramente uno degli alimenti che vengono consumati più spesso dagli italiani. Accompagna sempre i pasti ed è anche ottimo per merende e spuntini. L’apporto di glucosio contenuto, ad esempio in una pagnotta, è fondamentale anche per il nostro organismo.

Pane e tradizione, inoltre, sono strettamente legati. Basti pensare al fatto che quasi ogni regione italiana ha la sua tipologia: il pane carasau della Sardegna, la rosetta in Lombardia, la panella in Basilicata, il Pan barbaria in Valle d’Aosta e tantissimi altri. Legato al pane, però, c’è anche una storia di preparazione “domestica”. Se volete cimentarvi anche voi nella realizzazione di una pagnotta fatta in casa, ecco alcuni suggerimenti!

Pane fatto in casa: consigli e trucchi

Fondamentale, nella preparazione del pane fatto in casa, è la fase dell’impasto e del riposo. Dopo aver unito farina, acqua, lievito e un pizzico di sale, infatti, dovrete lasciar riposare l’impasto per una mezz’ora e poi tornare a lavorarlo. Successivamente, coprendolo con un panno, dovrete lasciar lievitare l’impasto per circa due ore e poi tornare a lavorarlo ancora una volta.

Quando sarà lievitato, avrà bisogno di essere nuovamente impastato, e poi di altri 15 minuti di riposo. È fondamentale che venga seguito questo procedimento affinché ci sia una giusta lievitazione e un giusto amalgama degli ingredienti. Anche dopo essere stato inserito nella teglia – prima di essere infornato – sarà necessario lasciare l’impasto a riposo per circa un’ora e mezzo.

Prima di infornarlo, il consiglio è di fare delle piccole incisioni in superficie aiutandovi con un coltello.