È la base neutra per realizzare tutti gli altri gusti: Il gelato fiordilatte, la ricetta di Sal De Riso

Semplice e nutriente, questa base di gelato fiordilatte la prepariamo in casa in soli 6 abili passi per 3 kg di gelato, così avremo sempre una discreta scorta per gli amici. Una volta realizzata la base liquida , possiamo metterla nella gelatiera e il gioco è fatto. E’ una crema composta da latte, zucchero, aromi e altri ingredienti addensati, portata a una temperatura di congelamento, in modo che diventi una pasta consistente.

Il fiordilatte, quindi, è un gusto base da mangiare in purezza oppure, se aromatizzato alla frutta fresca, secca o al cioccolato, otterremo una miscela dalla quale ricaviamo i classici gusti.Il “neutro” che usiamo per fare questo gelato, è una miscela simile alla farina che si utilizza per realizzare il gelato e serve per dare consistenza al preparato, cioè fa in modo che il prodotto, una volta finito, non si sciolga nell’immediato, per cui dona al composto principalmente consistenza e cremosità. Il neutro è composto principalmente da farina di carrube, latte in polvere e stabilizzanti. È molto difficile reperirlo nelle grandi distribuzioni, per cui rivolgiamoci ai negozi specializzati in articoli per pasticceria.

Gelato fiordilatte – Scheda ricetta

  • Pronto in 25 min
  • Difficoltà Facile
  • Preparazione 20 min
  • Cottura 5 min

Gelato fiordilatte – Ingredienti

  • Latte intero 3 litri e 700 fresco Alta Qualità
  • Panna fresca di latteria 800 grammi fresca di latteria
  • Zucchero semolato 1 kg
  • Destrosio 250 grammi
  • Latte in polvere 250 grammi
  • Neutro (miscela alimentare di addensanti e emulsionanti) 20 grammi
  • Sale fino 10 grammi
  • Baccello di vaniglia I semini di un intero baccello

Procedimento passo passo

1.Tutto ordinatamente
Prima di realizzare il nostro gelato, prepariamo su un tavolo di lavoro tutti gli ingredienti pesati e messi nelle ciotole.

2.La vaniglia profumata
Iniziamo con lo zucchero semolato, che verseremo tutto in una capiente ciotola e profumiamo con i semini della vaniglia.

3.Le polveri leganti
In un’altra ciotola a parte, mescoliamo con le mani, il latte in polvere, il destrosio, il neutro e il sale fino.

4.Il calore è necessario
Facciamo scaldare il latte e la panna e, quando la miscela sarà abbastanza calda, versiamo dentro le polveri del passo 3.

5.Sbalzi di temperatura necessari
Portiamo la miscela a 80 gradi, misurandola con un termometro, quindi togliamo dal fuoco e facciamo raffreddare velocemente a +4 gradi.

6.Adesso è pronto per la gelatiera
Quando la miscela è abbastanza raffreddata, versiamo il composto in una gelatiera e mantechiamo secondo i tempi stabiliti indicati sulla macchina