Attenzione all’acquisto di uova al supermercato perché, come è stato indicato da una circolare del Ministero della Salute, c’è un allarme per il rischio di salmonella. Vediamo insieme cosa riporta la circolare e quali sono i rischi concreti per la salute. Inoltre, scopriamo cosa è consigliato fare nel caso in cui abbiamo acquistato uno dei prodotti che sono indicati come potenzialmente dannosi. 

Rischio molto alto per la salute dei consumatori che hanno acquistato lotti di uova al supermercato. Secondo quanto emerge da una circolare che è stata diffusa dal Ministero della Salute, è stata accertata la presenza di salmonella in alcune confezioni di uova che sono andate in commercio di recente. Ovviamente i lotti sono stati subito ritirati dal mercato, ma che cosa bisogna fare nel caso in cui si sia effettuato l’acquisto del prodotto?

Si tratta di un numero elevato di lotti, quindi il rischio corso è molto alto. In totale, infatti, sono 24 i prodotti che sono stati ritirati dal mercato: andiamo a vedere nel dettaglio qual è la situazione.

Supermercati: uova ritirate per salmonella

L’allarme riguarda le uova di produzione del marchio Alicom – di Fattore Salentine S.A.R.L. Il nome dell’azienda, così come quello del marchio principale è stato esplicitato per permettere ai consumatori di identificare al meglio i lotti, in quanto in alcuni casi potrebbe essere stato già effettuato l’acquisto e quindi è necessario intervenire nel modo più chiaro possibile.

Nel caso in cui sia stato già acquistato uno dei lotti che sono stati indicati come a rischio salmonella, si potrà restituire il prodotto presso il supermercato dove è stato comprato. Il negozio potrà provvedere al rimborso oppure alla sostituzione del prodotto. Per quanto riguarda ulteriori informazioni sui lotti compromessi, le confezioni a rischio sono da 6 oppure da 10. In alternativa, viene indicato anche il rischio per i cartoni da 180, 200 e 360.