Un ristorante stellato è costretto alla chiusura a causa del mancato accordo – per quanto riguarda l’affitto del locale – con i proprietari. La storia ha dell’incredibile ma è vera. Riguarda un ristorante di Rimini che aveva da poco conquistato la prima stella: lo chef ha annunciato di dover interrompere l’attività in attesa di capire quello che succederà in futuro. 

La grande soddisfazione – ovvero quella della conquista della prima stella Michelin – era arrivata nel 2020, appena due anni dopo l’apertura del ristorante a Poggio Torriana, Rimini. Solo due settimane fa, inoltre, la rinomata guida aveva confermato L’Osteria del Povero Diavolo tra i ristoranti stellati, riconoscendo il buon lavoro fatto e l’alta qualità della cucina proposta a turisti e clienti affezionati.

Peccato, però, che l’attività dovrà interrompersi forzatamente a causa di un mancato accordo con i proprietari del locale che in questo momento stanno dando in affitto il ristorante allo chef Giuseppe Gasperoni e a tutto il suo staff. Con un annuncio sui social, la troupe ha spiegato le motivazioni che lo costringeranno a chiudere, almeno momentaneamente, fino a data da destinarsi.

Chiude uno dei ristoranti stellati d’Italia

Il motivo sembra incredibile ma purtroppo è proprio vero. I proprietari del ristorante e i gestori, ovvero coloro che hanno conquistato la prestigiosissima stella Michelin, non hanno trovato l’accordo sul rinnovo del contratto d’affitto, in scadenza il prossimo 28 febbraio. La conseguenza immediata e inevitabile è quella dell’interruzione dell’attività dell’Osteria del Povero Diavolo, in attesa di trovare un altro posto che possa accogliere tutto lo staff.

Lo chef Giuseppe Gasperoni ha spiegato la situazione sui social, chiedendo ai clienti più affezionati di passare entro il 28 febbraio per un saluto, con la speranza e la volontà di riaprire l’Osteria del Povero Diavolo in un altro locale, sempre nella zona di Rimini:

Clienti, amici, parenti e colleghi, volevamo informarvi con molto rammarico che il nostro ristorante chiuderà i battenti a fine febbraio. I motivi sono semplici, purtroppo non abbiamo trovato l’accordo economico per il rinnovo del contratto con la proprietà, questo è quanto. Vi comunichiamo la notizia con dispiacere e tristezza, quindi se avete voglia di venirci a trovare, voi che avete fatto parte di noi, per un saluto o per una stretta di mano, ci riscalderebbe il cuore.