Il Ministero della Salute ha emesso un nuovo avviso di richiamo alimentare per i biscotti Dry Cake Cake Rusk a marchio Banoful, commercializzati da Asia Food Srl. Due lotti di questi biscotti sono stati ritirati dal mercato a causa di un’etichettatura errata che omette la presenza di un allergene pericoloso.

Nelle ultime ore, il Ministero della Salute ha diffuso un importante avviso di richiamo alimentare riguardante i biscotti Dry Cake Cake Rusk a marchio Banoful, venduti in Italia. Questi biscotti, prodotti dalla Banoful in Bangladesh e commercializzati da Asia Food Srl, un’azienda con sede a Roma, sono stati ritirati dal mercato per problemi di etichettatura che rappresentano un rischio per la salute dei consumatori allergici.

Dettagli del richiamo alimentare

Il richiamo alimentare, pubblicato sul portale del Ministero della Salute, riguarda specificamente i lotti BN0224 LOTTO 14/23 SCD 13/10/25 e BN0124 LOTTO 15/23 SCD 29/10/25 dei biscotti Dry Cake Cake Rusk a marchio Banoful. Questi biscotti sono venduti in confezioni da 300 grammi e sono stati ritirati a causa di un grave errore nell’etichettatura italiana, che non indica la presenza di uovo tra gli ingredienti. L’uovo è un allergene comune e la sua omissione dall’etichetta può causare gravi reazioni allergiche nei consumatori sensibili.

Il Ministero della Salute ha sottolineato che i consumatori devono evitare di consumare i prodotti dei lotti specificati e restituirli al punto vendita per ottenere un rimborso o una sostituzione. Asia Food Srl, l’azienda che commercializza i biscotti in Italia, ha collaborato con le autorità sanitarie per garantire il ritiro immediato dei prodotti non conformi dal mercato.

Questo richiamo è solo uno degli ultimi esempi delle misure preventive adottate dal Ministero della Salute per garantire la sicurezza alimentare. Gli operatori del settore alimentare hanno l’obbligo di ritirare dal mercato i prodotti che presentano non conformità, che possono derivare da rischi microbiologici, chimici, fisici, dalla presenza di allergeni non dichiarati o dalla migrazione di materiali pericolosi. Il Ministero pubblica questi avvisi sul proprio sito web, assicurando che i consumatori siano prontamente informati e possano prendere le dovute precauzioni.

L’errore di etichettatura, in questo caso, rappresenta un rischio significativo, poiché la presenza di allergeni non dichiarati può causare gravi reazioni allergiche. Questo richiamo evidenzia l’importanza della corretta etichettatura dei prodotti alimentari, fondamentale per la sicurezza dei consumatori, specialmente per coloro che soffrono di allergie alimentari.