Ancora una volta la cucina italiana conquista importanti riconoscimenti anche fuori dai confini nazionali: proprio in queste ore la Regione Puglia ha annunciato che il ristorante “Maison Ruggieri”, gestito da Martino Ruggieri a Parigi, ha conquistato ben due stelle Michelin!

Le stelle Michelin sono il maggior riconoscimento a cui possa ambire gli chef. La Stella Michelin viene assegnata ai ristoranti che offrono una cucina d’eccellenza e le due Stelle MICHELIN, si legge sulla guida Michelin, “vengono assegnate quando la personalità e il talento dello chef traspaiono chiaramente dai suoi piatti; la sua cucina è raffinata e ispirata”.

E ancora una volta la cucina italiana è riuscita a farsi valere anche all’estero: a ricevere le due prestigiose stelle è stata la “Maison Ruggieri”, ristorante a Parigi gestito dallo chef pugliese Martino Ruggieri, trentotto anni e originario di Martina Franca. Ha dato l’annuncio la Regione Puglia attraverso il suo account Facebook ufficiale. Ruggieri non nasconde l’emozione:

Ho accolto l’annuncio con grande sorpresa e con grande emozione. Un riconoscimento ottenuto dopo solo un anno e mezzo di apertura. Il legame con la Puglia è fortissimo: è casa mia. Appena posso, ci torno sempre.

Martino Ruggieri: lo chef di Martina Franca guadagna ben due stelle Michelin

Si complimenta con lui anche la Regione Puglia, che nella sua nota dimostra una sincera stima per l’operato del giovane chef, capace di mescolare tradizione e innovazione con maestria:

Complimenti a chef Ruggieri dalla Regione Puglia – così si conclude la nota – un grande esempio di eccellenza pugliese.

Lo chef di Martina Franca ha lavorato presso il ristorante tre stelle Michelle Ledoyen Pavillon e inoltre ha lavorato al fianco dello chef Yannick Alléno, ma anche a “La Pergola” di Heinz Beck e presso l’Atelier di Joel Robuchon a Parigi. Un’esperienza vastissima che ha spinto lo chef pugliese a raggiungere livelli davvero elevati nella sua composizione culinaria.

Da qualche mese lo chef ha realizzato un grande sogno, con l’apertura della sua “Maison Ruggieri“, a Parigi. Un nome che lo chef svela essergli stato suggerito dall’amico e collega Yannick Alléno. Un locale quello di Ruggieri attento anche all’ambiente, con la scelta di materie prima ben certificate.