La competizione è entrata nel vivo nella tredicesima stagione di Masterchef Italia, arrivata alla terza puntata. Dopo la definizione della masterclass, le prove sono diventate più complicate e sono arrivate anche le prime eliminazioni. A farne le spese Fiorenza e Chù: vediamo insieme le prime parole delle due aspiranti chef eliminate. 

Anche la tredicesima edizione di Masterchef è finalmente entrata nel vivo. I telespettatori stavano aspettando con curiosità ed entusiasmo la prima puntata della nuova stagione, che ha preso il via lo scorso 14 dicembre. Dopo la definizione della masterclass, con l’assegnazione di 20 grembiuli bianchi agli aspiranti chef che si sono dimostrati più interessanti, i giudici hanno cominciato a fare sul serio.

Le prime “vere” prove della stagione, dall’Invention Test alla sfida in esterna, sono costate il posto a Masterchef a Fiorenza e Chù, che sono state eliminate dalla trasmissione. Qual è stata la loro reazione?

Fiorenza e Chù raccontano Masterchef

Nonostante la delusione per un percorso che si è interrotto prematuramente rispetto a quanto avrebbero immaginato, sia Fiorenza che Chù hanno speso delle bellissime parole per l’esperienza vissuta a Masterchef. A tradire Fiorenza è stata la prova in cui si è dovuta cimentare nella realizzazione di una pasta ripiena; l’aspirante chef ha ammesso l’errore e ha rivelato di voler riprovare a fare quel piatto seguendo i consigli degli chef:

Dai giudici ho capito una cosa: non bisogna strafare, loro vogliono spesso cose semplici ma pensate ed equilibrate, con attenzione verso le materie prime.

Anche Chù è stata eliminata a causa di un piatto disastroso, che ha ricevuto critiche molto dure da parte dello chef Antonino Cannavacciuolo subito dopo l’assaggio. L‘ex concorrente di Masterchef ha ammesso di esserci rimasta male, pur avendo sottolineato di aver imparato tanto durante l’esperienza nel programma:

Cannavacciuolo è uno chef stellato, conosce il suo lavoro. Certo, non mi aspettavo che il mio piatto fosse immangiabile, forse togliendo quell’aglio sarebbe stato meglio. Forse si sono focalizzati solo sull’aglio e non sull’intero piatto, ma quel commento lo accetto per poter crescere. In futuro starò più attenta.