Antonino Cannavacciuolo è una vera certezza per il pubblico italiano, che da anni ha imparato a conoscerlo e ad apprezzarlo specie per la sua importante presenza a Masterchef. Così, di recente il grande chef della cucina italiana ha deciso di svelarsi al pubblico dichiarando il segreto del suo successo.

A 48 anni Antonino Cannavacciuolo è all’apice della sua carriera. Con 3 stelle Michelin alle spalle, lo chef è un vero guru della cucina italiana, che ormai il grande pubblico ha imparato a conoscere per via soprattutto della sua lunga collaborazione con Masterchef, che da poco ha preso il via nella sua tredicesima edizione, in compagnia dei giudici Giorgio Locatelli e Bruno Barbieri.

Lo chef, che nel programma tv ha preso parte a ben 228 puntate, dichiara di non essere affatto stanco:

Gli chef ospiti portano sempre qualcosa: idee, ingredienti, umanità. Per me è una crescita. E poi ci sono Bruno e Giorgio.

Intervistato da Gente, lo chef ha dichiarato che rapporto ha con gli altri giudici di Masterchef Italia:

C’è affetto vero tra di noi. E poi loro per me sono sempre stati chef ai quali guardare. Quando avevo 20 anni, Barbieri era all’apice e per me era uno chef da studiare. Una sera venne da me e spesso ricorda quella cena, mi vuole bene. Un’altra volta, 15 anni fa, Giorgio aveva prenotato a Villa Crespi: era come se stesse arrivando Dio. Mi dicevo: ‘Giorgio Locatelli nel mio locale!’. Non ci volevo credere, ero al settimo cielo. Poi non riuscì a venire, ma nella mia cucina ora sta spesso. La cosa più bella poi sono i concorrenti.

Masterchef: Antonino Cannavacciuolo svela il rapporto con gli altri giudici

Per Antonino Cannavacciuolo il successo più grande

Il mio orgoglio non è il mio successo. Ma lo sono i successi dei ragazzi che sono stati con me. Se faccio un percorso e poi nessuno di quelli che hanno lavorato con me arriva da qualche parte, che bello c’è? Vuol dire che non sono stato un buon maestro.

Un lavoro, una passione, il sogno di una vita. Per lo chef stellato la cucina è tutto questo, e anche molto di più.