Proprio l’altra sera, giovedì 18 gennaio, è andata in onda la sesta puntata di Masterchef Italia 13, una serata caratterizzata da molti colpi di scena che hanno lasciato il pubblico a bocca aperta: vediamo insieme tutto quello che è successo e chi sono stati i concorrenti eliminati della puntata!

La sesta puntata di Masterchef Italia 13 regala al suo fedele pubblico molti colpi di scena. La puntata andata in onda giovedì 18 gennaio inizia con una Mistery Box di colore rosso e con un ospite speciale: Davide Scabin, che presente un suo celebre piatto, il cyber egg, un uovo con caviale, pepe e vodka avvolto in una pellicola trasparente, che si può aprire solo con un bisturi. Così i concorrenti devono inventare un piatto partendo da un solo uovo di gallina.

Sfida vinta da Debora con la sua cyber salad. Scabin commenta:

L’effetto c’è, l’idea c’è, è arrivata nel piatto.

Finiscono invece al pressure test Andrea, insieme a Filippo, Settimino e Kassandra. La prova si è divisa in due parti, una nella quale era necessario indovinare degli ingredienti alla cieca, solo tastandoli con le mani, e poi preparando un piatto solo con gli ingredienti indovinati. I peggiori sono stati Filippo e Andrea, sebbene Settimino avesse nel suo carrello solo il midollo. Andrea viene quindi eliminato.

Masterchef Italia, chi sono i concorrenti eliminati nella sesta puntata

La prova in esterna si è svolta in un circolo di padel vicino a Milano dove i concorrenti hanno dovuto realizzare un menu in tre portate  per i trenta atleti del torneo appositamente organizzato.

La brigata rossa guidata da Kassandra, era composta da Alice, Debora, Antonio, Marcus e Settimino. I piatti realizzati sono stati: un antipasto di ceviche di pesce, un risotto con crema di piselli e tartare di gambero, una mousse allo yogurt.

La brigata blu guidata Nicolò, era formata da Alberto, Sara, Eleonora, Lorenzo e Michela. Questi preparano insalata di pollo marinato; risotto con zucchine gialle e mela, salsiccia e crema di mascarpone con scorza di limone; crema bavarese alla vaniglia. Un menu meno salutare che gli costa la sconfitta.

Al secondo pressure test l’eliminato è stato Alberto, salutato con affetto da Bruno Barbieri:

Avevi tutte le carte in regola per andare avanti, ci hai fatto anche assaggiare dei piatti veramente buoni. Ma vedi, a Masterchef, anche un solo piatto sbagliato può mettere in discussione tutto il tuo lavoro, ci dispiace davvero tanto perché si vede che hai una voglia matta di trasformare la cucina nel tuo lavoro.