Il fedele pubblico di Masterchef Italia avrà notato senza dubbio la presenza nel corso dell’ultima puntata di un ospite molto importante: stiamo parlando di Alex Atala, chef stellato e due stelle Michelin che ha preso parte in qualità di giudice al noto programma. Scopriamo qualcosa di più su di lui!

Alex Atala di recente è stato invitato come ospite speciale della nuova stagione di MasterChef. Chef brasiliano nato a San Paolo, qui gestisce il suo ristorante D.o.m. («Deo Optimo Maximo»), che ha ottenuto uno dei riconoscimenti maggiori della cucina: ben due stelle Michelin, nonché il 33° posto tra i 50 Best Restaurants dell’America Latina.

Alex Atala da adolescente lascia in Brasile e giunge in Europa, dove sceglie di iscriversi a una scuola di cucina. Un periodo essenziale per la sua futura carriera brillante:

La prima volta che ho mangiato caviale, tartufo e foie-gras non mi sono piaciuti. E ho pensato: se qui in Europa si beano di queste cose, chissà cosa si può saltar fuori utilizzando gli ingredienti unici che abbiamo nella nostra foresta amazzonica.

Lo chef brasiliano ha preso parte all’ultima puntata di Masterchef, nella quale ha messo i concorrenti alla prova con un severo Skill Test.

Alex Atala: tutto sull’ospite speciale dell’ultima puntata di Masterchef Italia

Dopo questa parentesi di formazione in Europa lo chef brasiliano ha fatto ritorno in Brasile, sua terra di origine, dove appunto ha aperto il locale destinato a diventare uno tra i migliori stellati del continente. Ma lo chef rivela un segreto molto speciale della sua cucina: ama utilizzare le formiche amazzoniche.

Quando le assaggi, vai sulle montagne russe, il sapore è di lemongrass e zenzero. Non riuscivo a crederci e me ne innamorai. Certo, non è facile guardare una formica e metterla in bocca, perché dobbiamo smontare ogni preconcetto con cui siamo cresciuti.

Lo Chef Alex Atala non nasconde che apprezza particolarmente l’utilizzo culinario degli insetti, importante fonte proteica e a basso impatto ambientale rispetto ad altre proteine tradizionali, che secondo lo chef rappresenta il futuro dell’alimentazione. Tuttavia è chiaro che la sua cucina si deve scontrare con non pochi pregiudizi. Ma anche a Masterchef Atala ha dimostrato che la ricerca e l’innovazione sono destinate a grandi passi avanti.