I legumi sono un alimento molto versatile in cucina, che può essere preparato in diversi modi. Dal punto di vista della salute e di un equilibrio nella nutrizione, inoltre, è necessario precisare che ci sono delle dosi settimanali consigliate: vediamo insieme ogni quanto andrebbero mangiati i legumi e quali sono le preparazioni migliori per non eliminare le proprietà nutritive di questo ingrediente. 

I legumi sono uno degli alimenti che non deve mai mancare nella dieta di ognuno, in quanto si tratta di un ingrediente ricco di proprietà e sostanze nutritive. Gli esperti consigliano i legumi come fonte primaria di proteine vegetali – similmente a cereali e frutta secca a guscio. Questo significa che possono essere considerati come una valida alternativa ad altre fonti proteiche, come ad esempio carne e pesce.

Ci sono delle dosi consigliate per consumare i legumi settimanalmente, ma quali sono le modalità migliori per prepararli? Vediamo insieme i suggerimenti degli esperti sia per la preparazione sia per le dosi.

Legumi: come e quando prepararli

Essendo un alimento molto versatile, che si presta a più preparazioni, sia d’estate che d’inverno, i legumi possono essere cucinati in diverse versioni. Perfetti per il periodo invernale, possono essere aggiunti come ingrediente in più oppure come alimento principali per la realizzazione di gustose zuppe oppure di minestre, ottime anche per la cena.

In alternativa, per il periodo estivo, sono perfetti anche in insalata, ma non solo. Chi ha voglia di sperimentare nuove ricette e di dedicare maggior tempo alla cucina, può preparare dei deliziosi burger vegetali con i legumi – come ad esempio con i ceci – oppure polpette adatte anche per i più piccoli, che potrebbero essere incoraggiati a consumare un alimento che altrimenti potrebbe incontrare un rifiuto.

Per ultimo, si può preparare anche un ottimo hummus con i legumi! Per quanto riguarda invece le dosi consigliate, se si tratta di legumi freschi o surgelati, la quantità da assumere settimanalmente è di 150 grammi, mentre per quelli secchi si aggira intorno ai 30/50 grammi.