La pizza bianca farcita è uno dei prodotti tipici della tradizione romana, ma qual è la migliore che si può trovare passeggiando per la Capitale? In un piccolo locale a Primavalle, un pizzaiolo che ha superato i 70 anni continua a sfornare una delle pizze più buone che potete assaggiare a Roma: scopriamo insieme la storia di questo posto e i sapori che ricordano quelli della tradizione. 

“La sua pizza è la migliore che c’è”, parola dei tanti residenti tra la zona del Vaticano e di Montespeccato, che da sempre passano in questo locale per una pizza bianca farcita che, nonostante gli anni, conserva sempre un sapore straordinario e unico. Qui non si parla di frittura né di gusti innovativi, ma di sapori semplici: l’unico prodotto che non manca mai è la pizza bianca fatta alla pala, pronta per essere farcita.

La pizza migliore di Roma è proprio questa, sfornata al mattino da Giovanni Antonelli, che tutti conoscono come Gianni. Scopriamo insieme la storia del suo locale!

Gianni al Mattone a Roma: la sua pizza è la più buona

Partito dalla Puglia a soli 15 anni, Giovanni ha iniziato la sua carriera a Roma nel settore delle scarpe ortopediche, per poi arrivare piano piano alla cucina, dalla mansione di lavapiatti a quella di pizzaiolo, che oggi, a 73 anni compiuti, lo incorona come uno dei migliori di Roma. La pizza di Gianni è “al mattone“, in quanto la cottura avviene su pietra refrattaria.

Ogni mattina Gianni prepara un unico impasto pronto per essere infornato. Le pizze bianche vengono tagliate a metà e farcite solo dopo la cottura: mortadella, frittate di zucchine o carciofi, prosciutto crudo, mozzarella, verdure ripassate in padella come broccoli o cicoria. Da questo elenco si comprende bene che ce n’è per tutti i gusti, ma, se avete intenzione di passare da Gianni al Mattone, non dovete perdervi il suo “pezzo forte”.

La pizza bianca con polpa di granchio, maionese fatta in casa, pomodori a fette e rucola è quella consigliata da Gianni: pronti a provarla?