Qual è il segreto della felicità? Qual è quell’attività che fa davvero stare bene e che regala un sorriso in automatico, senza nemmeno starci a pensare? Questa domanda è stata posta anche ad alcuni tennisti famosi, tra cui Jannik Sinner e la risposta è stata sorprendente. Il tennista ha rivelato che la sua felicità è legata alla famiglia e alla cucina: vediamo insieme che cosa ha dichiarato. 

Anche per voi la cucina si sposa benissimo con la vostra idea di felicità? Cucinare un piatto prelibato per la famiglia oppure godersi una cena rilassante in solitaria dopo aver preparato il piatto preferito o dopo averlo ordinato da un ristorante, queste sono sicuramente alcune delle attività che rendono felici e che riescono a far tornare il sorriso anche dopo una giornata storta.

Qual è il segreto della felicità? Per gli appassionati di cucina sicuramente il cibo gioca un ruolo di primo piano, ma non solo! Questa domanda è stata posta ad alcuni dei tennisti più famosi, tra cui anche il nazionale italiano Jannik Sinner. Ebbene il tennista ha rivelato che anche la sua felicità è legata alla cucina.

Jannik Sinner: la felicità è nella cucina

Italian tennis player Jannik Sinner speaks during a press conference in Rome, Wednesday, Jan. 31, 2024, about the Australian Open title he won on Sunday. Sinner, 22, was the the first Italian to win the Australian Open that is the first grand slam title of his career. (AP Photo/Gregorio Borgia)

Tennis, famiglia, il tempo passato con le persone amate, l’essere in equilibrio con sé stessi, la buona salute: queste sono alcune delle risposte che sono state date dai tennisti, interrogati sul senso della felicità e sulle attività che maggiormente li rendono felici. La risposta di Sinner, invece, è stata leggermente diversa dalle altre. Come mai?

Jannik Sinner ha confessato che la felicità per lui è vedere il papà che cucina. Forse, il motivo, risiede nel fatto che il tennista non è un maestro ai fornelli, e quindi vedere suo padre pronto a preparargli un piatto gustosissimo lo mette di sicuro di buon umore. Non solo, il padre di Jannik è stato anche aggregato al team ufficiale del tennista: sarà proprio per la sua abilità in cucina?