Essere una delle giudici di Junior Bake Off le ha regalato un grande successo, avvicinandola ad un pubblico internazionale, ma la sua carriera in cucina non è stata affatto semplice. Ravneet Gill, nata a Londra ma di origini indiane, ha raccontato senza filtri una serie di maltrattamenti che ha dovuto subire nel settore della cucina e come ha saputo reinventarsi senza abbandonare la sua più grande passione. 

Il sogno di lavorare in cucina per lei non è stato come nelle favole. Stiamo parlando di Ravneet Gill, che sicuramente molti conosceranno come giudice di Junior Bake Off, il programma televisivo dedicato alla preparazione di dolci e pasticceria, dove si sfidano piccoli aspiranti chef. La sua carriera in cucina, come raccontato in una recente intervista rilasciata al The Indipendent, è stata tutt’altro che facile.

L’ambiente in cui si è trovata a lavorare non era sano e, nonostante i suoi tentativi per cambiare le cose, tutto è rimasto esattamente com’era. Ravneet Gill, però, non si è arresa e non ha rinunciato a dedicarsi alla cucina, seppure in altre vesti.

La nuova vita di Ravneet Gill

Ravneet Gill ha raccontato di aver subito dei maltrattamenti da parte di un collega con cui divideva la cucina e, stanca di quello che doveva subire quotidianamente, ha mandato una mail all’head chef per segnalare la situazione di difficoltà. Le sue parole, però, non hanno sortito alcun effetto, in quanto il superiore si è limitato ad inoltrare la stessa mail al collega, senza prendere effettivamente provvedimenti.

Per questo Ravneet Gill ha preso la decisione, coraggiosa, di lasciare quella cucina e di rivoluzionare la sua vita. Ad oggi, infatti, Ravneet Gill si occupa di food writing e della sua piattaforma Countertalk, dedicata ad eventi formativi che mirano ad educare i lavoratori e a creare posti di lavoro sani e rispettosi, anche nel settore della cucina.

E il sogno di aprire un locale tutto suo? La chef ha confessato che questo desiderio non è del tutto archiviato, ma i grossi investimenti che richiede questa professione al momento l’hanno bloccata. Per ora, infatti, la giudice di Junior Bake Off si gode il primo figlio, senza abbandonare la passione per la cucina.