Si apre un’avventura romana per Iginio Massari, pasticcerie diventato il simbolo assoluto dell’alta pasticceria italiana. E per coronare il successo ottenuto, ecco una nuova pasticceria che aprirà i battenti a Roma, in una zona esclusiva: vediamo insieme quali saranno i pezzi forti proposti alla clientela e quali sono le prime impressioni di Iginio Massari su questo nuovo luogo dedicato ai dolci. 

Da Brescia a Roma: nuova tappa per l’alta pasticceria di Iginio Massari, personaggio simbolo della pasticceria italiana, che ad 81 anni ha deciso di avviare un nuovo progetto proprio della Capitale. Vincitore di oltre 300 concorsi di pasticceria – il primo datato 1964 – e ospite richiestissimo da tutte le trasmissioni televisive che si occupano di cucina e di dolci, Iginio Massari è pronto a vivere una nuova avventura.

Il locale, inaugurato sabato 16 marzo, si trova nella bellissima Galleria Alberto Sordi, che di recente è stata rimessa a nuovo. Lì, ora, si potrà trovare anche la “Galleria Iginio Massari” dallo stile elegante e raffinato, che occupa circa 170 metri quadrati di superficie. Quali saranno i dolci di punta di questa pasticceria? Scopriamo insieme qualche dettaglio in più.

Iginio Massari: la nuova avventura a Roma

Quella appena aperta a Roma è la sesta pasticceria che porta il nome di Iginio Massari, senza contare i 12 pop-up che invece sono esclusivamente utilizzati per chi sceglie il servizio da asporto. L’idea, come spiegato dal famoso pasticcere, è quello di portare il proprio concept di pasticceria anche nella Capitale, cercando di avvicinare sia la clientela locale sia i tanti turisti che quotidianamente visitano Roma e le sue bellezze.

Innovazione e qualità, quindi, saranno le due parole chiave per la scelta dei prodotti da banco da offrire ai tanti curiosi che sicuramente faranno tappa presso la “Galleria Iginio Massari”. Qualche anticipazione sulle proposte? Il protagonista assoluto sarà il maritozzo laziale, che il pasticcere Massari ha rivisitato circa 7 anni con una nuova ricetta rendendolo ancora più soffice. Poi, ovviamente, non mancheranno i grandi classici: tiramisù, zuppa inglese, marancon, millefoglie e tantissimi prodotti per la prima colazione.