Quanto costa fare una tipica cena romana in una trattoria della Capitale? Tra i piatti principali della tradizione romana ci sono gricia e cicoria ripassata, ma non solo. Nelle ultime ore, sul web, sta circolando lo scontrino di una trattoria romana: curiosi di sapere quanto hanno speso i clienti, che hanno scelto di concedersi due tra i piatti più conosciuti. 

Chi, passeggiando tra le vie dense di storia di Roma, non ha avuto l’impulso di fermarsi a pranzo o a cena in una delle trattorie tipiche della Capitale? La cucina romana, quella tramandata di generazione in generazione, rimane custodita nella trattorie, spesso a conduzione familiare, simbolo della storia della città, legata in modo indissolubile alla cucina.

Mangiare in trattoria è una vera e propria esperienza, all’insegna della convivialità e dell’autenticità della cucina romana. Ma, andando nel concreto, quanto costa questa esperienza? Guardando al contenuto di uno scontrino pubblicato sul web da una signora che ha scelto di gustare due piatti tipici romani, ovvero una pasta alla gricia e la cicoria ripassata, si possono scoprire anche i prezzi.

Scontrino di una trattoria romana: quanto costa?

Nonostante non si possa indicare il nome della trattoria dove ha mangiato la signora Tatiana, che ha poi condiviso lo scontrino del locale, si può dire che si tratta di un ristorante tipico della zona, situato in Zona Prati (Città del Vaticano). Come anticipato, il prezzo va considerato per un primo piatto – e in particolare per una tradizionale pasta alla gricia – e un contorno, ovvero la cicoria ripassata.

In tutto il prezzo sullo scontrino mostra 17 euro (oltre ai due piatti va aggiunta anche una bottiglia d’acqua e il coperto, del costo di un euro). Non sembra essere un costo esagerato, visto anche il continuo aumento che si registra in diversi settori. C’è, però, chi ha sottolineato che, aggiungendo eventualmente un antipasto, un vino e un dessert (che in questo caso non sono stati ordinati ma che rientrano comunque tra le portate potenziali di un pranzo o di una cena), il prezzo non sarebbe inferiore ai 40 euro. E voi, che cosa ne pensate?