C’è un programma che per il pubblico italiano rappresenta una vera e unica certezza: tutti i giorni su Rai Uno torna “E’ sempre mezzogiorno”, noto programma di cucina condotto da Antonella Clerici. Ma che fine fa il cibo preparato nel programma? Scopriamolo insieme in questo articolo!

Antonella Clerici ha da poco compiuto 60 anni, portati splendidamente e sempre con il sorriso. Da anni ormai è un volto noto nel panorama televisivo italiano, e il pubblico italiano aspetta tutti i giorni l’appuntamento fisso su Rai Uno con “E’ sempre mezzogiorno”, programma che ha sostituito la vecchia “Prova del cuoco”.

Un programma dedicato al mondo della cucina a 360 gradi, dove scoprire sempre nuove ricette e segreti per preparare piatti deliziosi, tradizionali e innovativi. Il programma va in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle ore 12 e ogni giorno il team del programma e gli ospiti realizzano straordinari piatti di ogni genere: antipasti, primi, secondi, contorni, dolci… ce n’è per tutti i gusti!

Ma in molti, tra gli spettatori del programma, non riescono a trovare risposta a un importante interrogativo: che fine fanno i piatti che vengono preparati all’interno del programma tv? Spesso si vedono i conduttori e gli ospiti del programma assaggiare i loro piatti, ma di certo questo non risponde al nostro quesito, vista la grande quantità di piatti che vengono realizzati. E allora cerchiamo di dare una risposta a questo interrogativo!

E’ sempre mezzogiorno: ecco che fine fanno i piatti realizzati all’interno del programma!

Antonella Clerici, conduttrice di E’ sempre mezzogiorno, con un video pubblicato su TikTok ha spiegato che nulla di quello che viene cucinato e preparato all’interno del suo noto programma in onda su Rai Uno finisce nella spazzatura. La conduttrice infatti ha svelato che il programma ha adottato una strategia totalmente anti spreco per contrastare questo terribile fenomeno.

Così Antonella Clerici svela finalmente il segreto alo suo fedele pubblico: tutti i piatti che vengono preparati all’interno del programma tv vengono poi ridistribuiti tra i presenti, in particolare tra i vari membri della troupe che si occupa della realizzazione di E’ sempre mezzogiorno: parliamo di oltre 100 persone, per cui nulla si butta!