In un bellissimo borgo dell’Abruzzo, caratteristico per la sua conformazione, c’è un bar molto particolare, che merita assolutamente una visita. I curiosi e i turisti possono certamente fermarsi lì per un caffè, ma la vera attrazione di questo bar, unico nel suo genere, è la quantità di liquirizia che lì si può trovare! Scopriamo insieme questa bellissima storia. 

Scanno è uno dei borghi più caratteristici dell’Abruzzo, una regione che colpisce per i meravigliosi spettacoli naturali che sa offrire, dalle montagne innevate passando per il verde delle sue campagne, fino ad arrivare all’azzurro dei suoi corsi d’acqua. E questi colori ritornano anche nel borgo di Scanno, dove si può ammirare anche un lago dalla particolare forma di cuore.

Spostandoci dallo spettacolo naturale a quello culinario e gastronomico – visto che l’Abruzzo è noto anche per la buona cucina – c’è un luogo magico a Scanno, un bar dove una pausa è concessa per il caffè ma anche per gustare la liquirizia. Scopriamo insieme la storia di questo posto che è diventato così caratteristico e amato dagli abitanti del borgo e dai turisti.

Scanno: il bar della liquirizia

Dal 3 maggio 1953, giorno in cui Erminio aprì l’attività, il Bar della Liquirizia – questo il nome del posto magico di cui vi stiamo parlando – è diventato un punto di riferimento per la zona di Scanno, evolvendosi da semplice punto di ritrovo per bere un bicchiere di vino, fino ad arrivare alla vendita di liquirizia, introdotta negli anni ’60.

Ancora oggi il locale racconta le atmosfere tipiche degli anni ’50, ma soprattutto propone prodotti in grado di far sognare grandi e piccini, con la liquirizia al centro della storia di questo bar. In vetrina, passando davanti al Bar della Liquirizia, si rimane affascinati dalle trecce dolci, dalle caramelle con svariate forme, dai liquori, dai diversi dolci e dalle tisane, che raccontano l’infanzia di molti bambini e colorano quella dei più piccoli.

E, per gli amanti del caffè, si può anche ordinare un espresso alla liquirizia!