Una decisione che inizialmente era stata annunciata in Francia, Belgio e Spagna, e che ora coinvolgerà anche l’Italia. Stiamo parlando di una delle catene principali di supermercati, Carrefour, che a causa dell’eccesivo aumento dei prezzi di una precisa categoria di prodotti ha deciso di interromperne la vendita. Per questo non riuscirete più a trovarli! 

L’aumento dei prezzi coinvolge anche le principali catene di supermercati, tra cui Carrefour. Secondo quanto spiegato dal noto marchio francese diffuso anche in Italia, una decisione che inizialmente era stata annunciata per i supermercati della Francia, della Spagna e del Belgio arriverà anche da noi, e il motivo è da ricercare proprio nei prezzi eccessivamente alti di alcuni brand.

Carrefour, infatti, ha deciso di non acquistare ulteriori scorte dei prodotti che sono sotto il marchio di PepsiCo. I consumatori potranno ancora trovare presso i punti vendita i prodotti che erano già in magazzino, ma in futuro potrebbero scarseggiare: vediamo insieme quali sono i motivi che hanno portato a questa decisione.

Carrefour rinuncia ai prodotti PepsiCo

Nell’ultimo periodo i prodotti del marchio alimentare americano PepsiCo – che oltre alle note bibite produce anche le patatine Lay’s, Doritos e Gatorade – avevano fatto registrare un aumento del prezzo pari all’11% considerando i mesi da giugno a settembre 2023. La situazione sembra essere rimasta tale anche negli ultimi mesi dell’anno, anche se non sono stati resi noti i dati che testimoniano la crescita dei prezzi dei prodotti, che è stata comunque confermata seppur in maniera meno incisiva.

Inizialmente la decisione di interrompere l’acquisto dei prodotti di PepsiCo sembrava non riguardare l’Italia, ma la situazione è cambiata e anche i punti vendita Carrefour presenti sul nostro territorio nazionale cominceranno ad attuare questa politica. In corrispondenza dei prodotti di PepsiCo ancora acquistabili sarà posizionato un cartello che spiega cosa sta succedendo e che indica il motivo dell’aumento dei prezzi di questa particolare categoria di prodotti, anticipando l’interruzione del rifornimento.