La Sinner-mania in Italia è ormai definitivamente esplosa in seguito ai successi del giovane tennista italiano che ha conquistato da pochi giorni il secondo posto nel Ranking ATP. Ma cosa mangia Sinner e quali sono i suoi piatti preferiti? Pur mantenendo una riservatezza e una buona dose di professionalità, il proprietario di uno dei ristoranti preferiti dal tennista si è sbottonato sulle abitudini di Sinner: siete curiosi di scoprire qualcosa in più? 

Jannik Sinner è diventato ben presto, grazie al suo talento brillante e alla sua personalità semplice e allo stesso tempo travolgente per determinazione e risultati, uno degli sportivi più amati in Italia. Tra le tante curiosità che ci sono intorno al suo personaggio, ovviamente non mancano quelle relative alle sue abitudini alimentari, ai suoi piatti e ai suoi ristoranti preferiti. La domanda, quindi, è una sola: cosa mangia Jannik Sinner?

A rivelare qualche informazione in più sul tennista, che da qualche giorno ha conquistato la seconda posizione nel Ranking ATP, è stato il proprietario di uno dei ristoranti più apprezzati dagli italiani a Miami (dove Sinner ha giocato e vinto il torneo ATP 1000), ovvero Forte dei Marmi.

Jannik Sinner: dove ha mangiato a Miami

Italy’s Jannik Sinner plays a shot against Belgium’s David Goffin in the first round match of the French Open tennis tournament at the Roland Garros stadium in Paris, France, Sunday, Sept. 27, 2020. (AP Photo/Christophe Ena)

Il ristorante di Miami, Forte dei Marmi, è gestito dal proprietario Andrea Reitano, che ha conquistato anche le grandi star americane tra cui Leonardo Di Caprio e Drake. Di recente ha ospitato diversi sportivi italiani, tra cui la nazionale di calcio guidata da Luciano Spalletti e proprio Jannik Sinner. Senza entrare nei dettagli, dato che ovviamente non si può rivelare troppo, il proprietario del locale ha raccontato cosa hanno mangiato i protagonisti dello sport italiano.

L’attenzione principale è stata ovviamente alla scelta di piatti “healty”, senza strafare. Quindi, niente alcolici, nonostante il clima di soddisfazione e festeggiamento per i successi sportivi, ma grande attenzione a ciò che si mangia, con la preferenza per piatti salutari anche al ristorante. Se volete qualche indicazione su quello che si può scegliere dal menu di Forte dei Marmi, rimarrete sorpresi perché le portate sono proprio quelle tipiche della cucina italiana, senza contaminazioni con quella americana: vitello tonnato e spaghettone di Gragnano sono tra i punti forti.