Se amate la buona cucina e se vi piace mangiare, allora vi sarà capitato a volte di sentirvi appesantiti e di dover ricorrere a qualche rimedio, naturale o meno, per poter contrastare questo sintomo. Uno dei modi migliori per sentirsi più leggeri, anche dopo un pranzo o una cena abbondanti, è sicuramente quello di bere una tisana: quali sono gli ingredienti che non devono mancare? 

Gli italiani sono abituati a bere il caffè dopo i pasti, a pranzo e a cena. Questo, però, non significa che non ci possano essere delle alternative nel caso in cui, dopo un pasto molto abbandonante, si cerchi un rimedio naturale per facilitare la digestione e per alleviare quel senso di pesantezza che spesso finisce per condizionarci.

Una tisana calda, preparata con un infuso e un mix di erbe, può portare un immediato beneficio, allievando la pesantezza allo stomaco e cercando di velocizzare la digestione. Anche se non è tra i momenti “classici” della tisana, il post-pranzo può essere accompagnato benissimo da una bevanda calda. Scopriamo insieme quali sono le essenze da scegliere per sentirsi leggeri!

Tisana dopo pranzo: quale scegliere

Al supermercato ci sono moltissime tisane tra cui scegliere, anche se in questo caso il consiglio è di concentrarsi su quelle digestive, visto che l’obiettivo finale è ridurre la pesantezza allo stomaco e cercare di favorire la digestione. Per quanto riguarda le essenze, ce ne sono diverse, dallo zenzero, passando per la classica camomilla, fino ad arrivare al finocchio e alla menta.

Se amate in particolare uno di questi ingredienti potete optare per una tisana a base del vostro preferito, oppure scegliere un mix di gusti che possa aggiungere anche una nota dolce o speziata. Nel caso in cui il sapore sia troppo forte oppure ci sia qualche ingrediente che non amate particolarmente, il consiglio è quello di aggiungere una fetta di limone, che aiuterà anche nell’effetto digestivo, riducendo le tossine accumulate dopo i pasti.