I servizi delle Iene, che cercano di svelare sotterfugi e potenziali danni ai consumatori anche da parte di brand importanti, hanno avuto delle conseguenze gravi per una nota catena di ristoranti, che ora rischia la chiusura. La situazione raccontata dalle Iene su Italia 1, infatti, ha portato questo brand quasi al tracollo: vediamo insieme cosa è successo e quale potrebbe essere il futuro di questa catena. 

Una vera e propria battaglia, anche dal punto di vista legale oltre che mediatico, è quella che sta affrontando una nota catena di ristoranti, messa in crisi dopo un servizio delle Iene, andato in onda a dicembre 2023 in prima serata su Italia 1. Stiamo parlando del brand di Edoardo Maggiori, fondatore della Sun Tzu Consulting, a cui fa riferimento, come proprietà, la catena “Filetteria Italiana”.

“Ho perso tutto, ma sto cercando di salvare il salvabile”, ha confessato il titolare, che sta tentando di fare il possibile almeno per tutelare i posti di lavoro dei dipendenti. Ma cosa è successo?

Filetteria Italiana: la storia del ristorante

La fama di Filetteria Italiana ottiene un picco nel 2017, quando il locale vince Quattro Ristoranti, il programma condotto da Alessandro Borghese. L’idea alla base dell’apertura del ristorante era originale: offrire ai consumatori il maggior assortimento possibile di filetti. Il boom porta all’apertura di circa 12 locali in giro per l’Italia, ma l’impatto non è dei migliori perché la società comincia ad accumulare debiti: questo porta ad un periodo di crisi che esplode definitivamente con il servizio mandato in onda dalle Iene.

Secondo quanto riportato dalla nota trasmissione di Italia 1, infatti, Filetteria Italiana avrebbe inserito nel menu dei normali tagli di carne di manzo spacciandola invece per carne di provenienza esotica (zebra, cammello, leone). L’indiscrezione sarebbe partita da una dipendente, che avrebbe deciso di rivelare tutto ai microfoni delle Iene: una versione che Maggiori ha sempre smentito ma che ha significato ulteriori perdite, economiche e di personale, per l’azienda.

Per il momento la prospettiva è quella di cedere ad un nuovo acquirente, ma il futuro di Filetteria Italiana è ancora una grande incognita.