Nuovo allarme per i prodotti comprati al supermercato lanciato dal Ministero della Salute che, dopo un’attenta verifica, ha disposto il ritiro dal mercato di un lotto di caffè arabica. Vediamo insieme di quale prodotto, nello specifico, stiamo parlando e che cosa bisogna fare nel caso in cui ci si renda conto di averlo già acquistato.

Come accade spesso anche per altri prodotti, il Ministero della Salute ha disposto il ritiro dal mercato di una specifica tipologia di caffè qualità arabica che era distribuito presso i principali supermercati italiani. Il richiamo è avvenuto dopo un’attenta analisi, dalla quale è emersa la presenza di sostanze che potrebbero risultare dannose per la salute dei consumatori.

Ecco perché è indispensabile assicurarsi di non aver acquistato il lotto indicato dal Ministero della Salute e, nel caso in cui si ci accorga di averlo in casa, viene raccomandato di non consumarlo, restituirlo al supermercato dove è avvenuto l’acquisto chiedendo il rimborso oppure la sostituzione con un altro prodotto. Ma vediamo, nel dettaglio, qual è il lotto che è stato ritirato.

Caffè arabica ritirato dal mercato

Il motivo per il quale il Ministero della Salute ha disposto il ritiro del prodotto è legato ai livelli di ocratossina, che in questo particolare lotto sono risultati maggiori rispetto a quelli consentiti dalla legge. Qual è il rischio nell’assunzione di questa sostanza e perché viene considerata pericolosa per la salute? Si tratta di una microtossina che solitamente si trova nella frutta secca, nei cereali, nel vino oppure, come in questo caso, nel caffè.

Secondo gli studi condotti sugli animali, ma con nessuna evidenza particolare per quello che riguarda l’uomo, è una sostanza che si espande molto facilmente nell’organismo una volta assunta e può essere anche cancerogena. Nonostante non siano stati dimostrati gli stessi rischi anche per l’uomo, l’Unione Europea ha stabilito degli standard molto rigidi relativamente a questa sostanza, ed è questo il motivo per cui ha portato al ritiro del lotto.

Il prodotto ritirato è il caffè macinato arabica “Arte della Specialità” – lotto LG24T con scadenza ad ottobre 2025, nella confezione da 250 grammi.