Come si fa la vera cacio e pepe? Sul web non mancano le polemiche e i confronti tra chi sceglie di pubblicare la propria ricetta e la preparazione di uno dei piatti tipici della tradizione italiana, e in particolare di quella romana. Quando sono gli stranieri a sbagliare, però, le cose si fanno ancora più serie: negli ultimi giorni le critiche sono arrivate ad una reporter del New York Times, che ha raccontato come si fa la vera cacio e pepe. 

Quando si discute di una ricetta tradizionale non manca mai la polemica. Questo accade spesso sui social, quando qualcuno ha il coraggio di mostrare la preparazione di uno dei piatti più famosi della cucina italiana, e prontamente viene criticato e smentito da coloro che sono sempre pronti a trovare l’errore che potrebbe essere un vero e proprio insulto alla tradizione.

A volte, però, capita che siano i giornalisti del New York Times a sbagliare una ricetta italiana – e in particolare quella della cacio e pepe – per cui i commenti diventano feroci! Vediamo insieme che cosa è successo.

Cacio e pepe: polemiche contro il New York Times

Tutto ha avuto origine da un post pubblicato dal New York Times, con la reporter che ripercorre passo dopo passo la ricetta di una cacio e pepe tradizionale, mostrando nel video come realizzarla. Fin qui tutto bene, se non fosse che, nella descrizione del video, c’è stato un errore nella spiegazione di un passaggio della ricetta.

Nel post, infatti, si consiglia di cuocere la salsa della cacio e pepe con acqua, pecorino e pepe, e si consiglia di cuocere bene la pasta, non lasciandola al dente. Inutile dire che moltissimi appassionati di cucina italiana si sono scagliati contro coloro che hanno osato tradire la ricetta della cacio e pepe, come riportato anche da diversi quotidiani di Roma proprio in questi giorni.