Una novità curiosissima, buonissima e sicuramente da non perdere per quello che riguarda il settore dell’alta pasticceria. Lo chef napoletano Zio Rocco ha presentato una novità assoluta: un cornetto al magma ispirato al Vesuvio, uno dei simboli della città napoletana. Vediamo insieme come è stato realizzato e soprattutto qual è il prezzo per una creazione fuori dal comune! 

Un’iniziativa molto particolare, quella lanciata da Zio Rocco Lab Store, che ha anche una finalità di tipo benefico. Come annunciato tramite i canali social del noto chef napoletano, è stato creato un prodotto di alta pasticceria, che si contraddistingue per la sua originalità e per il legame fortissimo con la città di Napoli, essendo ispirato ad uno dei simboli più importanti della città partenopea, ovvero il Vesuvio.

Si tratta di un cornetto “stellato”, perché frutto della collaborazione con due chef, Francesco Simone Sodano (che ha conquistato una stella Michelin) e Marco Ferrigno. La lavorazione rappresenta un esempio di alta pasticceria e anche il colore, che richiama proprio il magma del Vesuvio, è molto originale trattandosi semplicemente di un cornetto.

Il cornetto magma: com’è fatto e quanto costa

Il colorito scuro, che richiama il magma del Vesuvio, è dovuto all’utilizzo del carbone vegetale per quello che riguarda la realizzazione dell’impasto. Questo, però, è solo una parte della bontà di questa creazione, perché gli chef hanno voluto spiegare nel dettaglio come è fatto il cornetto Magma: la farcitura è realizzata con una crema al latte aromatizzata utilizzando solo la parte esterna dei limoni vesuviani.

Il cuore del cornetto Magma non poteva che essere nero: una marmellata acida di limoni completa l’opera all’insegna della golosità.

Come anticipato, questo cornetto così particolare è stato realizzato con una finalità benefica. Ne verranno prodotti solo 20 e potranno essere acquistati al prezzo di 100 euro. Non si tratta di una cifra legata solo all’alta pasticceria, ma anche all’iniziativa di beneficenza che si cerca di promuovere, in quanto il ricavato verrà devoluto all’associazione Tabita Onlus, che si occupa di dare un supporto concreto ai senzatetto nella città di Napoli.