Natale non è solo festa e pranzi in famiglia: è soprattutto una questione di spirito, di pensiero rivolto al prossimo e a chi ha più bisogno. Lo sa bene lo chef Antonino Cannavacciuolo che nelle ultime ore si è prodigato in un bellissimo gesto di beneficienza: vediamo insieme che cos’è successo.

Non tutti hanno la fortuna di poter trascorrere un felice e sereno Natale con la propria famiglia. Ci sono molte persone che trascorrono le festività correndo da un reparto all’altro, assistendo i malati, ed è proprio a questi lavoratori che si è rivolto nelle ultime ore il pensiero dello chef Antonino Cannavacciuolo.

Un gesto che ha sciolto il cuore dei diretti interessati e di tutti: in occasione delle festività natalizie, lo chef Antonino Cannavacciuolo ha donato alcuni panettoni agli operatori sanitari che operano negli ospedali di Domodossola, Verbania e Omegna. Un gesto consueto per lo chef, che anche l’anno scorso aveva voluto esprimere la sua vicinanza ai medici e agli infermieri degli ospedali donando i suoi speciali panettoni. Un piccolo gesto ma dal grande significato.

Non è la prima volta che lo chef si dedica a gesti di beneficienza; molto spesso Antonino Cannavacciuolo ha devoluto parte dei suoi ricavati o di speciali eventi a importanti opere per la comunità. La dimostrazione che oltre a un grande talento lo chef ha tanto amore e tanta attenzione per il prossimo, valori fondamentali che nella sua vita non ha mai perso di vista.

Antonino Cannavacciuolo: panettoni donati alle aziende ospedaliere di Domodossola, Verbania e Omegna

Il gesto del giudice di Masterchef Italia non è certo passato inosservato. Oltre ad aver donato un sorriso a tutti coloro che devono passare le feste correndo per le corsie di un ospedale, lo chef ha anche ricevuto i ringraziamenti da parte di tutte le strutture ospedaliere coinvolte:

Le Direzioni generali dell’Asl Vco e del Centro Ortopedico di Quadrante, unitamente a tutti gli operatori ,ringraziano lo chef Cannavacciuolo per il “dolce” pensiero e per la vicinanza al lavoro quotidiano dei professionisti impegnati nella cura e nell’assistenza ai pazienti che anche il giorno di Natale non faranno venir meno.