Alessandro Borghese non si ferma mai, e ora è pronto a ripartire con un nuovo ristorante nel cuore della sua amata Milano. Lo chef e conduttore televisivo ha deciso di aprire al Padel Palace di Milano,un bistrot contemporaneo in un ambiente rilassato, così lo definisce.

Alessandro Borghese a soli 47 anni può dire di aver già portato a casa parecchie “conquiste”. Lo chef vanta una carriera decisamente unica, chef, imprenditore, conduttore televisivo di successo… per Alessandro Borghese le sfide non sono mai abbastanza!

Adesso lo chef è pronto ad aprire un nuovo locale, oltre ai due ristoranti di Milano e Venezia. Sarà sempre a Milano il locale che aprirà il prossimo 23 marzo in via Privata Alfredo Soffredini 16.

Si chiamerà “Abks Break Time” il nuovo bistrot di Alessandro Borghese, che lui definisce un bistrot contemporaneo dall’ambiente rilassato. Il locale aprirà a fine mese accanto al Padel Palace di Milano, club di cui lo chef è socio. Il luogo è frequentato da numerose star della televisione, come Diletta Leotta, Gabriele Corsi, Max Giusti e Junior Kelly. Un luogo insomma dove la clientela cerca un luogo rilassato ma di alta qualità dove concedersi una pausa.

Alessandro Borghese apre un nuovo bistrot contemporaneo a Milano

Il bistrot di Borghese al Padel Palace sarà arredato in stile americano e sarà diviso su due piani. L’orario di apertura seguirà gli orari dei campi, dalla mattina fino alle 23, e sarà aperto sia a pranzo sia a cena. Al Corriere della Sera lo chef svela:

Apriremo il nuovo ABKS Break Time per offrire ai giocatori del Padel Palace una proposta sfiziosa e dinamica. L’idea è quella di un bistrot contemporaneo, dove la ristorazione incontra il gusto e la qualità degli ingredienti, in un ambiente rilassato. Una proposta di sostanza con hamburger e birra per intenderci, come dopo partita con gli amici.

Ma Alessandro Borghese nella sua intervista specifica subito che lui a padel non ci gioca affatto:

Assolutamente no. Quando mi avete visto col racchettone ero solo in posa plastica per le fotografie.

La location però sembra strategica, data anche la clientela del luogo. E voi, siete curiosi di assaggiare la sua cucina?