L’Albania è diventata una meta turistica sempre più apprezzata, in particolare dagli italiani. Un boom del turismo che è esploso proprio nell’ultimo periodo. Tra le sorprese di questa terra, oltre ai bellissimi posti da visitare, ci sono anche i prezzi di locali e ristoranti. Un turista, in particolare, ha pubblicato la foto di uno scontrino, affermando di essere rimasto senza parole per il costo di una colazione! 

La crescita economica dell’Albania, e più nel dettaglio della capitale Tirana, ha portato curiosità e attenzione anche da parte dei turisti, che sempre più prediligono questa meta per le vacanze, specialmente in estate. Nell’ultimo periodo sono molti gli italiani che hanno scelto di trascorrere le proprie ferie in Albania, tra posti di mare e luoghi noti per diverse tipologie di attrazioni, da quelle culturali a quelle storiche e architettoniche.

Tra gli elementi che hanno colpito i turisti c’è anche la cucina, tra sapori tipici e tradizioni culinarie di questa terra. A stupire, inoltre, ci sono anche i prezzi di locali e ristoranti: vediamo insieme il post di un turista che si è detto molto sorpreso del prezzo pagato per una colazione, molto diverso da quello italiano!

Colazione in Albania: prezzo da non credere

Il turista, che ha scelto di fare colazione in compagnia presso uno dei bar al centro di Tirana, accanto alla famosa piazza Skanderbeg, che è uno dei punti di ritrovo principali della città, ha pubblicato lo scontrino della colazione, dicendosi davvero sorpreso per il prezzo finale. I due, infatti, hanno consumato due caffè, uno espresso e uno macchiato, accompagnandoli con dei biscotti del banco della pasticceria, di diversi gusti (gocce di cioccolato, vaniglia e limone).

Il cliente ci ha tenuto a specificare che le dimensioni dei biscotti erano medie, per cui si è trattato di una buona colazione. Al momento del pagamento, però, c’è stata una vera e propria sorpresa: lo scontrino, infatti, riportava in totale il prezzo di 3 euro e 50. “Non può essere vero, abbiamo pensato quando ci hanno consegnato lo scontrino”, questo il commento del turista italiano, che ha specificato come in Italia, per le stesse cose, probabilmente si sarebbe pagato quasi il doppio!