Ieri, secondo gli studiosi, è stato il Blue Monday, il giorno che è stato eletto come quello più triste dell’anno a livello mondiale. Come si può combattere quest’ondata di malinconia? La risposta, per gli amanti del buon cibo, è molto semplice: cucinando e mangiando! Ma quali sono gli alimenti che sono in grado di portare la felicità? Vediamo insieme l’elenco stilato da Coldiretti. 

Cliff Arnall, psicologo britannico, ha individuato nel terzo lunedì del mese di gennaio il giorno più triste dell’anno a livello mondiale. Ieri, 15 gennaio, è stato quello che ormai da qualche tempo viene definito come “Blue Monday”. Di certo c’è che, finite le vacanze di Natale, si ricomincia il lavoro, con stress, responsabilità e ritmi frenetici; per questo, secondo quanto riportano gli studiosi, il giorno più triste dell’anno viene posto a gennaio.

A favorire un umore malinconico e nostalgico ci sono anche le temperature sempre più basse, dato che si va incontro alla fase centrale dell’inverno, e le poche ore di luce che ci sono durante il giorno. Come affrontare e superare il Blue Monday? Secondo Coldiretti la risposta sta nel cibo: scopriamo insieme gli alimenti che regalano la felicità.

La ricetta della felicità

Alla base della ricetta della felicità, ci sono alcuni nutrienti necessari: il triptofano, le vitamine del gruppo B e il ferro, tutti elementi che riescono ad aumentare i livelli di serotonina nel corpo. Passando al concreto, Coldiretti ha indicato una “dieta” della felicità, facendo degli esempi, per ogni pasto della giornata, di alimenti che possono garantire il buonumore.

Partiamo quindi dalla colazione: cosa mangiare per essere felici? L’ideale è una buona dose di frutta secca – meglio se mandorle – con latte e/o yogurt. Passando al pranzo, si consiglia un pasto a base di legumi: zuppa di fagioli, insalata di farro oppure le lenticchie. Ottime anche le uova, grazie alle sostanze nutritive contenute nel tuorlo, che fanno alzare i livelli di serotonina.

E per cena? Si consiglia di consumare principalmente carne bianca oppure pesce. Va benissimo anche il formaggio – come ad esempio provolone o pecorino. Non bisogna dimenticare il contorno: funghi, broccoli e spinaci sono perfetti!