Nel giorno di Natale se n’è andato un famoso chef che era diventato noto per un’invenzione che ancora oggi viene distribuita e viene amata in tutto il mondo: l’avocado toast! Vediamo insieme la storia di questa pietanza e come è nato uno dei cibi da colazione che vengono serviti ancora oggi! 

Sicuramente, almeno una volta nella vita, vi sarà capitato di mangiare per colazione un avocado toast o per lo meno di aver avuto qualcuno di vostra conoscenza che vi ha rivelato di essere grande fan di questa pietanza. Questo toast, che deve la sua bontà al sapore delicato dell’avocado, un frutto che è diventato sempre più di moda grazie anche alle tendenza social dell’ultimo periodo, fu inventato da un noto chef australiano.

Bill Granger, questo il nome dello storico inventore dell’avocado toast, si è spento il giorno di Natale, a soli 54 anni. Al suo fianco la famiglia, che ne ha dato il doloroso annuncio tramite Instagram.

Bill Granger: addio al re della colazione

Lo chef australiano, nato a Melbourne nel 1969, era stato un cuoco autodidatta ed era diventato uno dei ristoratori più famosi a livello mondiale, anche grazie ai diversi libri scritti per raccontare la sua passione per la cucina e la sua esperienza nel mondo della ristorazione. Come anticipato, però, la sua fama è legata indissolubilmente alla creazione dell‘avocado toast, che gli valse la nomina di “king of breakfast“, re della colazione.

Il suo merito, come ricordato anche dalla famiglia, è stato quello di “aver trasformato un cibo senza pretese in qualcosa di speciale, pieno di sole”. Per questo, il nome di Bill Granger sarà sempre legato all’avocado toast. Ma qual era la ricetta originale di questo piatto semplice ma diventato ben presto un classico?

Secondo lo chef, dopo aver lasciato maturare un avocado per un paio di giorni, si doveva estrarre la buccia con l’aiuto di un cucchiaino e si doveva poi fare a pezzetti. Dopo aver tostato il pane, il toast viene realizzato schiacciando l’avocado e aggiungendo, a piacere, uova, sale marino, limone o lime oppure spezie come il coriandolo.