Come era stato largamente anticipato, anche perché Alessandro Borghese e il suo staff non passano mai inosservati durante le riprese della trasmissione, la città protagonista di “4 Ristoranti” è stata Ravenna. Da tempo si sapeva quali sarebbero stati i ristoranti pronti a sfidarsi, ma chi ha conquistato il titolo di miglior ristorante grazie anche ai voti di Alessandro Borghese? 

Tappa a Ravenna per la puntata di “4 Ristoranti“, il programma di Alessandro Borghese, che ogni domenica scopre le bellezze di una delle città italiane, con l’obiettivo di trovare il miglior ristorante, valutandolo sul servizio, sul menu, sulla location e sul prezzo. Come era già stato anticipato, la città protagonista della puntata andata in onda ieri sera, domenica 7 gennaio, è stata Ravenna.

A sfidarsi per accaparrarsi il titolo di miglior ristorante sono stati l’Antica Bottega Felice di Roberto, il Ristorante Al Cairoli di Attilio, la Trattoria al Cerchio di Letizia e Corte Cabiria di Luciano. Il piatto su cui sono stati chiamati a cimentarsi – considerato un classico della cucina romagnola – è il cappelletto al ragù. Curiosi di sapere chi ha vinto?

4 Ristoranti: il vincitore di Ravenna

A fare la differenza nella valutazione dei diversi ristoranti è stata proprio la realizzazione del cappelletto al ragù: pasta troppo spessa e ripieno poco presente in quello dell’Antica Bottega Felice, ragù eccessivamente scuro e dimensioni sbagliate per quello di Corte Cabiria. A spuntarla, prima sul cappelletto e successivamente anche sugli altri piatti preparati – tra cui il coniglio – è stato quindi il ristorante di Letizia, la Trattoria al Cerchio. 

Per questo ristorante, che ha una storia familiare, essendo stato inaugurato nel 1994 dai genitori di Letizia, che attualmente gestisce l’attività aiutata in cucina dalle mani sapienti della mamma, è stata una grande soddisfazione oltre che una conferma di una giusta scelta di vita. Letizia, infatti, ha raccontato un aneddoto curioso: la titolare della Trattoria al Cerchio è stata eletta “Miss Romagna” 18 anni fa, ma ha deciso di cambiare rotta preferendo i cappelletti alle fasce!