Amatissimo dalle star e sempre più “in voga”, il salmone è in un certo senso il cibo del momento: questo pesce può essere consumato in moltissimi modi e un po’ a tutti i pasti, persino a colazione! Ma quali sono i benefici, le proprietà e le controindicazioni di questo alimento? Vediamolo insieme.

Se pensiamo al salmone pensiamo subito al sushi, ma anche alla tartare, al toast con l’avocado… il salmone è un alimento molto versatile, che grazie al suo gusto delicato si abbina benissimo con molti altri ingredienti. Questo pesce si può consumare a pranzo o a cena, ma con le giuste combinazioni anche a colazione.

Il salmone ha moltissime proprietà, come molti altri pesci è consigliato per chi è a dieta e apporta importanti benefici per il nostro organismo. Tuttavia non deve essere consumato in eccesso, perchè rischia anche di avere qualche controindicazione. Vediamole nel dettaglio.

Il salmone è molto consigliato nelle diete povere di carboidrati perchè è ricco in proteine ma anche  di selenio, un prezioso minerale che aiuta a mantenere il funzionamento del sistema immunitario, della tiroide e combatte lo stress ossidativo. Ma come molti altri pesci del nord è anche ricco di omega 3, un vero toccasana per il sistema cardiovascolare. Infine troviamo buone quantità delle vitamine D, B6 e B12.

Salmone: ecco perché e quanto consumare questo pesce ricercatissimo

In generale è un alimento ben tollerato da tutti, anche se il contenuto di grassi va tenuto conto in regime nutrizionali povero di lipidi. Andrebbe evitato nel caso in cui si soffra di fenilchetonuria e anche nell’iperuricemia grave. In caso di gravidanza, il salmone può essere consumato solo se ben cotto.

Ma qual è il migliore salmone da consumare? Sul mercato troviamo il Salmone dell’Atlantico, l’unico originario dell’Europa; il Salmone Reale, originario dell’Oceano Pacifico e che può arrivare oltre i 60 kg. Il Salmone Argentato invece proviene dall’Oceano Pacifico settentrionale, e anche questo è un tipo di salmone molto consumato nel nostro paese.

Troviamo poi il salmone rosso e quello rosa, entrambi molto piccoli e provenienti dall’Oceano Pacifico. Ognuna di queste varietà ha composizioni nutrizionali leggermente diverse, ma soprattutto dobbiamo scegliere in base al nostro gusto personale.