Un celebre detto italiano elogia le proprietà benefiche del consumo di una mela al giorno, afferma che riesca a “togliere il medico di torno”. In realtà inserire una mela nella propria dieta quotidiana ha importanti ricadute sia per quanto riguarda la salute dell’intestino sia in generale per l’organismo: vediamo insieme perché questo frutto è consigliato da esperti e nutrizionisti. 

Ormai sono moltissime le diete che propongo l’utilizzo di integratori probiotici, anche se in realtà la soluzione potrebbe essere a portata di mano e molto più semplice rispetto a quello che pensiamo. Ricordate il famoso detto: “Una mela al giorno toglie il medico di torno”? Ebbene, inserire nella propria dieta quotidiana anche solo una mela al giorno potrebbe avere dei risultati benefici importanti, in primo luogo per l’intestino e in secondo luogo per l’organismo in generale.

La mela, infatti, da un lato è molto più economica rispetto agli integratori microbiotici che vengono consigliati, e dall’altro rappresenta un elemento fondamentale per la salute del microbioma e dell’intestino.

Una mela al giorno: perché funziona

Essendo un alimento a basso contenuto calorico, la mela viene consigliata come spuntino nel caso in cui si abbia fame lontano dai pasti oppure come “dessert”, per concludere il pasto con qualcosa di dolce. Per quanto riguarda i componenti, si tratta di un frutto con vitamina C, potassio e fibre. Essendo priva di glutine e lattosio, è un frutto ideale anche per chi ha delle intolleranze alimentari.

Il contenuto di fibre è fondamentale per la salute dell‘intestino, ma non solo. Avendo anche delle proprietà diuretiche, la mela è un frutto consigliato nel caso si abbiano dei disturbi a livello di tratto gastrointestinale, per favorire così il regolare funzionamento della digestione.

La quantità consigliata quotidianamente è quella di circa due mele al giorno. Non ci sono particolari controindicazioni rispetto all’assunzione di mele, anche se è necessario fare attenzione nel caso in cui si debba tenere sotto controllo il diabete oppure si stia facendo una dieta per perdere peso, vista la presenza di carboidrati.