Ogni stagione ha la sua frutta fresca, quella che è ideale sia per completare un pasto oppure per fare uno spuntino a metà giornata. Spesso, però, quando ci si trova a scegliere la frutta al supermercato non è semplice capire quale sia quella più buona, in termini di qualità. Vediamo insieme un semplice trucchetto che vi aiuterà. 

Come si può riconoscere qual è la frutta fresca nel momento in cui siamo davanti al banco del supermercato? Gli esperti e i nutrizionisti consigliano sempre di scegliere frutta di stagione, ma non sempre è facile acquistare quella davvero più buona. In questo periodo, ad esempio, tra i frutti che si trovano maggiormente ci sono le mele, che anche l’inverno possono contribuire alla dose giornaliera di frutta e verdura che tutti dovrebbero assumere.

Per quanto riguarda la frutta, infatti, si dovrebbero assumere tre porzioni al giorno da circa 150 grammi. Ma come si fa a scegliere quali sono le mele più fresche e succose al banco? C’è un semplice trucchetto che vi aiuterà, e non poco!

Mele fresche: come riconoscerle

Per capire se una mela è davvero buona nel momento dell’acquisto basterà guardare la buccia. Questa, infatti, dovrebbe apparire liscia e dal colore brillante, non spento. Altro aspetto importante, per quello che si può capire quando si è al supermercato, riguarda la consistenza del frutto. Preoccupatevi nel caso, al tatto, percepite una morbidezza eccessiva: sarà meglio lasciare la mela lì dov’è se capite che non è abbastanza “soda”.

Queste due piccole accortezze vi permetteranno di fare la scelta migliore e di non trovare brutte sorprese una volta tornati a casa. In realtà, un altro fattore che indica se un frutto è davvero fresco riguarda la polpa. In questo caso, però, si può capire la bontà del frutto solo quando si sarà sbucciato: la polpa, infatti, dovrà essere luminosa e succosa.