La gestione del picco glicemico è fondamentale per mantenere la linea, ma soprattutto nei casi di alcune patologie come diabete o malattie cardiovascolari. In questi casi la frutta viene spesso demonizzata, ma è davvero corretto? Scopriamo insieme quali sono i frutti migliori per la glicemia.

Tenere sotto controllo la propria curva glicemica è importantissimo, lo sanno tutti i nutrizionisti e i dietologi. Questo è vero particolarmente per coloro che soffrono di patologie in cui lo zucchero gioca un ruolo importante, come ad esempio il diabete o le patologie cardiovascolari. Come fare allora per tenere sotto controllo la curva glicemica?

Ovviamente dobbiamo fare molta attenzione a ciò che mangiamo, e soprattutto a quegli alimenti particolarmente ricchi di zuccheri. Tra questi viene inserita anche la frutta, che naturalmente è composta esclusivamente da carboidrati. Ma dobbiamo quindi eliminarla in toto? Certo che no: la frutta infatti apporta molte fibre e preziose riserve di vitamine e sali minerali. Ecco i consigli per inserirla al meglio nelle diete a basso indice glicemico!

Frutta e glicemia: ecco quali scegliere per abbassarla subito

Ci sono dunque alcuni tipi di frutta che vanno benissimo anche per chi desidera mantenere sotto controllo la propria curva glicemica: vediamo quali sono! Al primo posto troviamo sicuramente le mele, alimenti ricchi di fibre, vitamine e antiossidanti. Proprio per via delle numerose fibre presenti al loro interno l’assorbimento degli zuccheri viene rallentato.

Anche le prugne sono indicate per chi deve fare attenzione alla glicemia: ricchissime in fibre, aiutano la digestione. Seguono le ciliegie che contengono i cosiddetti carboidrati a lento rilascio, che aiutano a rallentare l’immissione dello zucchero nel flusso sanguigno, che è la causa dell’improvviso innalzamento della curva glicemica

Anche le pesche vanno bene per chi cerca di controllare la glicemia, e sono anche ricche di preziose vitamine. Infine inseriamo in questa lista tutti i tipi di frutti di bosco, come fragole, mirtilli e lamponi, che sono ricchi di fibre e antiossidanti e anche se sono molto dolci e perfetti per condire yogurt e gelati, la loro composizione chimica aiuta a mantenere stabili i livelli di glicemia. Insomma, via libera alla frutta, ma senza esagerare!