Frutto simbolo dell’estate, le fragole sono da sempre amatissime in tutto il mondo da grandi e piccini. Oltre a essere golose e dolcissime, questo frutto è un vero toccasana che apporta al nostro organismo numerosi benefici: in questo articolo vediamo insieme quali sono!

Dolci, macedonie, marmellate, gelati… le fragole sono davvero dappertutto! Questo frutto così tanto amato sia dagli adulti che dai bambini apporta numerosi benefici per il nostro corpo. Curiosi di saper quali? Vediamoli insieme! Le fragole sono innanzitutto perfette per chi è a dieta ma vuole comunque un dolcetto: hanno davvero poche calorie!

Inoltre le fragole sono antiossidanti, ricche di antocianine e aiutano così a combattere l’invecchiamento e le infiammazioni del corpo. Inoltre esse sono diuretiche, estremamente ricche di acqua, quindi non solo sono dietetiche ma aiutano anche a prevenire le cistiti e la ritenzione idrica.

Le fragole inoltre, per via della propria composizione, favoriscono la microcircolazione del sangue, come fanno anche altri frutti quali susine, prugne, frutti di bosco, ciliegie. Inoltre…. pochi lo sanno ma le fragole aiutano a mantenere sani i nostri denti! Anche se il colore rosso può danneggiare lo smalto, esse aiutano però a combattere la formazione della placca dentale.

Fragole: benefici e controindicazioni, chi dovrebbe evitarle

Se le fragole hanno moltissime proprietà positive, esse però devono essere consumate con attenzione in alcuni casi. Partiamo da uno molto semplice, ovvero per chi è a dieta. Abbiamo detto che le fragole hanno poche calorie, e questo è assolutamente vero, ma spesso le mangiamo con panna, zucchero, gelato… insomma, le calorie salgono molto rapidamente!

Anche chi soffre di allergie dovrebbe prestare attenzione, perché le fragole contengono istamina e potrebbero causare una reazione allergica in alcuni casi. Anche chi soffre di steatosi epatica avanzata, diabete o patologie metaboliche non deve eccedere con questo frutto (ma non solo questo).

Le fragole sono inoltre sconsigliate, così come i pomodori, per chi soffre di patologie gastrointestinali come la diverticolosi o la gastrite, per via dei piccoli semini contenuti nel frutto. Infine chi soffre di calcolosi non deve eccedere con le fragole per via della presenza consistente di ossalati di calcio.