Finalmente è arrivata la stagione primaverile, stagione in cui sbocciano i fiori e crescono deliziosi ortaggi come gli asparagi: questi buonissimi ortaggi oltre a conferire un gusto speciale ai nostri piatti, apportano anche molti benefici alla salute di chi decide di gustarli, vediamo insieme quali!

La stagione ideale per gustare gli asparagi è proprio questa: nei mesi primaverili gli asparagi sono finalmente pronti a essere raccolti e quindi a essere impiegati in cucina e gustati. Gli asparagi hanno moltissime proprietà benefiche: essi infatti aiutano a prevenire il diabete di tipo 2 grazie alla presenza del cromo, che migliora la capacità dell’insulina di trasportare il glucosio.

Gli asparagi inoltre, com’è ben noto, favoriscono la diuresi, combattendo così la ritenzione idrica, per chi soffre di edema o ipertensione; inoltre favoriscono la depurazione dell’organismo grazie alla presenza del glutatione, prevendendo così alcune forme di cancro; hanno poi varie proprietà antiossidanti che combattono l’invecchiamento e aiutano il funzionamento del sistema nervoso.

Inoltre prevengono le patologie cardiocircolatorie grazie all’elevato contenuto di potassio; aiutano la digestione e le funzioni intestinali per via del contenuto di inulina. Insomma, gli asparagi sono un vero toccasana per la nostra salute: ora vediamo le controindicazioni!

Asparagi: ecco tutti i benefici e le controindicazioni di questo ortaggio di stagione

Nonostante gli asparagi siano come abbiamo visto, degli ortaggi davvero salutari, ci sono però anche alcune controindicazioni: l’azione diuretica li rende poco indicati per chi soffre di cistite, calcoli renali, prostatite in fase acuta, insufficienza renale e nefrite, di gotta e iperuricemia.

Inoltre nel caso di allergie bisogna stare attenti, perchè gli asparagi appartengono alla famiglia delle Liliacee, come la cipolla, l’aglio e il porro. semplici e rustici. Gli asparagi sono facili sia da pulire che da preparare, e possono essere cucinati al vapore, in padella e bolliti, utilizzati per preparare vari piatti come le torte salate, frittate e i risotti.

Possono essere abbinati con altri tipi di ortaggi, con i legumi oppure in abbinamento con sapori più decisi come la zucca. Li potete mangiare anche da soli, oppure sott’olio, sotto aceto o in agrodolce: con gli asparagi in tavola farete sempre una bellissima figura.