Tutto pronto per il pranzo di Pasqua? Avete già deciso quali saranno le portate principali e avete già organizzato la vostra cucina in modo da lasciare tutti i vostri ospiti deliziati dai piatti che preparerete? Nel menu tradizionale del giorno di Pasqua non può assolutamente mancare l’agnello. Se avete scelto di prepararlo al forno, allora dovete prestare la massima attenzione alla marinatura: vediamo insieme come realizzarla! 

Nel pranzo tradizionale di Pasqua non può assolutamente mancare l’agnello al forno. Se anche voi avete deciso di seguire le tradizioni di famiglia, preparando un cosciotto di agnello intero per Pasqua (o anche se avete optato per l’agnello a pezzetti al forno), allora avrete bisogno di qualche prezioso consiglio per realizzare una marinatura che sia perfetta.

A prescindere dalla cottura, infatti, la fase della marinatura è fondamentale per preparare l’agnello e per riuscire a creare un sapore che delizierà il palato di tutti i vostri ospiti a pranzo. Vediamo insieme alcuni suggerimenti per un agnello al forno come non l’avete mai assaggiato!

Marinare l’agnello: suggerimenti e consigli

Partendo dalla carne, la prima operazione da fare prima di procedere con la marinatura, è quella di lavarla sotto l’acqua corrente, in modo da eliminare le impurità che potrebbero essere rimaste in superficie. Non c’è bisogno di immergerla in un contenitore, basterà passarla sotto l’acqua fredda per qualche minuto. Poi andrà asciugata utilizzando della carta assorbente oppure un canovaccio: anche questa fase è importante perché determina la riuscita della marinatura.

In una pirofila, inserite l’agnello con salvia, rosmarino, aglio a spicchi senza anima. Successivamente, procedete aggiungendo vino bianco sulla carne e l’olio extra-vergine di oliva. A questo punto potete “massaggiare” la carne con le mani per cercare di far insaporire bene l’agnello. Dopo aver mescolato, potete coprire la pirofila con una pellicola e lasciar riposare la carne per completare la marinatura in frigorifero. Il tempo consigliato è di 18 ore, ma, nel caso in cui abbiate meno tempo a disposizione, potete anche optare per 12 ore.