Tortino di spaghetti


Chi l’ha detto che vanno sempre serviti caldi?

Tortino di spaghetti
0
(0)

Ricetta di Anna Moroni

Ecco come trasformare un primo dal gusto noto, in un sorprendente spuntino ideale come piatto freddo in un buffet. Questa frittata si presta benissimo a diventare un piatto da menu freddo in piedi, poiché è ottima se servita a temperatura ambiente. A tale scopo, cuociamola in modo che mantenga uno spessore decisamente più alto (almeno quattro centimetri). Dividiamola, poi, formando dei cubetti da infilzare con degli stecchini decorati, in modo che si possano prendere facilmente dal piatto.

Per realizzare questo piatto, possiamo utilizzare la pasta avanzata. Qualunque sia il tipo, basta unire il composto di uova e formaggio per ottenere rapidamente una pietanza dal gusto speciale.

Anna Moroni

Ingredienti per
4 Persone

Pronto in
35 min

Difficoltà
Facile

Preparazione
10 min

Cottura
25 min

Procedimento passo passo

1.Cuociamo gli spaghetti

Prendiamo una pentola capiente, riempiamola d’acqua e mettiamola su fi amma alta. Non appena l’acqua inizia a bollire, saliamola e caliamo gli  spaghetti. Lasciamoli cuocere un minuto in meno rispetto al tempo indicato sulla confezione, in modo che la pasta resti comunque al dente. Quando pronta, scoliamola, condiamola con un cucchiaio di olio extravergine di oliva e facciamola intiepidire.

2.Prepariamo i formaggi

Mentre la pasta si fredda, grattugiamo il parmigiano con una grattugia a fori piccoli. Scoliamo bene l’acqua di vegetazione dalla mozzarella di bufala, tagliamola a cubetti piccoli e adagiamola all’interno di un colapasta, in modo che perda tutto il liquido in eccesso.

3.Le uova e il parmigiano

Sbattiamo le quattro uova intere dentro una terrina capiente, aggiustiamo di sale, aggiungiamo il parmigiano grattugiato e mescoliamo per bene. Aggiungiamo la pasta all’interno della terrina, uniamo la mozzarella e mescoliamo nuovamente con cura.

4.Frittata in corso...

Versiamo due cucchiai di olio di oliva in una padella antiaderente e facciamolo scaldare a fiamma media. Appena è abbastanza caldo (attenzione che non bruci), aggiungiamo la pasta condita e, aiutandoci con il dorso di un cucchiaio, schiacciamola per bene. Facciamola cuocere a fiamma media.

5.Il tortino è quasi pronto...

Quando il tortino diventa ben sodo, giriamolo, (utilizzando un piatto o un coperchio) e lasciamo cuocere dall’altra parte. Serviamola a fette, tiepida o a temperatura ambiente.


Seguici su

Ti potrebbero interessare

Tortini ai legumi e yogurt
Sono sani e pensati con grande attenzione alle intolleranze alimentari
...continua »
Cuculli liguri
Sfatiamo la tradizione in modo allegro servendoli con uno stecco
...continua »
Nidi di pasta brisée con maionese e asparagi
Sorprendenti uova croccanti dal soffice ripieno
...continua »
Frittata ai cipollotti freschi
Un classico per raccogliere a cena la famiglia o per uno spuntino tra amici
...continua »
Insalata russa in veste estiva
Uno tra gli antipasti tipici della regione Piemonte
...continua »

Altre di Anna Moroni

Preparare il brodo di carne
Gli accorgimenti e i piccoli segreti della ricetta classica per fare in casa un ottimo brodo di carne
...continua »
Pancake montati
Americani per eccellenza, spopolano da sempre anche sulle nostre tavole
...continua »
Crostata alle prugne
Una ricetta sprint superveloce ideale per i bambini!
...continua »
La salsa besciamella
Questa è la versione classica e realizzabile in pochi minuti
...continua »
La besciamella
Una salsa madre in cucina. È assolutamente fondamentale saperla preparare!
...continua »

Altre ricette con Spaghetti

Spaghetti alla puttanesca
Grande classico napoletano semplicemente intramontabile!
...continua »
Spaghetti con frutti di mare al cartoccio
Un primo piatto al sapore di mare con un condimento fresco e sfizioso
...continua »
Spaghetti puntarelle e alici
Un piatto di pasta, fatto secondo tradizione...
...continua »
Pasta al cartoccio con cozze e pecorino
Gusto mediterraneo sulla nostra tavola
...continua »
Spaghetti al tonno con acciughe e pomodorini
Un must da preparare al volo quando si ha fame
...continua »