Tortellini alla ricotta e carciofi


Non è difficile farli in casa, se abbiamo la sfoglia adatta pronta all'uso. Provare per credere!

Tortellini alla ricotta e carciofi
0
(0)

Ricetta di Anna Moroni

Sembra un lavoro da grandi esperti fare i tortellini in casa, e invece basta solo un po' di pazienza, calma e tanta voglia di divertirsi in cucina. Partiamo da una sfoglia già pronta come nel nostro caso, quindi stendiamola su un canovaccio asciutto e pulitissimo e infarinato.
Poi tagliamo i rettangoli di sfoglia già pronta in strisce verticali, 4 pressappoco, o comunque a seconda di come vogliamo che venga il tortellino, se grande o piccino. Noi preferiamo quelli medi che sono più comodi da chiudere.
Proseguiamo tagliando la sfoglia a strisce orizzontali, cioè nel senso opposto, ottenendo dei quadrati. Adesso dobbiamo farcirli, quindi con un cucchiaino, o con le mani, prendiamo un mucchietto di farcia ai carciofi e sistemiamolo al centro del quadrato di pasta. Adesso dobbiamo chiuderli, quindi ripieghiamo ogni quadrato su se stesso, in diagonale realizzando un triangolino, poi facciamo aderire bene i bordi sigillandoli con le dita, quindi afferriamo i due angoli lunghi del triangolo e avvolgiamo il tortellino attorno a un dito. Sigilliamo le estremità premendo bene per farle e chiudere così il tortellino.

Ingredienti per
6 Persone

Pronto in
2 ore

Difficoltà
Media

Cottura
5 min

Procedimento

Laboriosi ma buoni

Puliamo i carciofi come siamo soliti fare, cioè eliminiamo le foglie più coriacee e sbucciamoli letteralmente dalle parti più legnose, poi tagliamo di netto le punte e dividiamoli a metà, eliminiamo l'eventuale barbetta interna e dividiamoli ancora a spicchi sottili. Facciamoli appassire in una padella a fiamma media con olio, aglio, sale, pepe e un po’ di mentuccia. Aggiungiamo il vino bianco e lasciamo sfumare. Cuociamo per 25 minuti circa rigirandoli spesso, e aggiungendo qualche cucchiaio di acqua nel caso li vedessimo sfrigolare un po' troppo. Cuociamoli fino a che si ammorbidiscano quasi a crema. Lasciamoli poi raffreddare e poi trasferiamoli in una ciotola, uniamo la ricotta e il pecorino, aggiungiamo un tuorlo e saliamo. Mescoliamo fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Tiriamo la pasta all'uovo sottile, ma non troppo, tagliamola a quadrati con un coppapasta o una rotella tagliapasta, quindi al centro di ognuno mettiamo un po' di ripieno ai carciofi, poi pieghiamoli a metà e chiudiamoli a mo' di tortellino e sigilliamo bene i bordi. Lessiamoli in acqua salata solo per 2 minuti, quindi scoliamoli e condiamoli con burro fuso, parmigiano ed erba cipollina tritata finemente. Mescoliamo delicatamente e serviamo.


Seguici su

Ti potrebbero interessare

Cannelloni con crema di ricotta, spinaci
Cremosi rotoli conditi con ragù di verdure
...continua »
Tortelli con erba cipollina e brandy
Un primo semplice e veloce con un sapore che non si farà dimenticare
...continua »
Caramelle alla ricotta con salsa di mele
Una pasta dal delizioso condimento tutto da assaporare
...continua »
Cuoricini ai semi di papavero ripieni di rapa rossa
Una sfoglia classica per un ripieno moderno e romantico!
...continua »

Altre di Anna Moroni

Preparare il brodo di carne
Gli accorgimenti e i piccoli segreti della ricetta classica per fare in casa un ottimo brodo di carne
...continua »
Pancake montati
Americani per eccellenza, spopolano da sempre anche sulle nostre tavole
...continua »
Crostata alle prugne
Una ricetta sprint superveloce ideale per i bambini!
...continua »
La salsa besciamella
Questa è la versione classica e realizzabile in pochi minuti
...continua »
La besciamella
Una salsa madre in cucina. È assolutamente fondamentale saperla preparare!
...continua »

Altre ricette con Carciofi

Farfalline con salsa di carciofi e pinoli
Un condimento con poche calorie per un piatto ricco di fibre e di sapore
...continua »
Quiche di carciofi
Una torta salata che può essere preparata anche in anticipo
...continua »
Tagliatelle ai funghi con carciofi e asparagina
Un primo appetitoso, con il profumo del bosco e il sapore della primavera
...continua »
Carciofi alla giudia
Il romanesco più pregiato è quello detto cimarolo
...continua »