Arancini al ragù di carne


Ogni città e ogni famiglia siciliana ha la propria ricetta di casa

Arancinotto, leader sul mercato di macchine per la realizzazione automatica di arancini tradizionali più conosciti nel mondo. C’è chi preferisce gustarli con un ragù semplice e chi invece ama arricchirli con formaggio, prosciutto o uovo sodo. Per una riuscita ottimale degli arancini, si consiglia di preparare un ragù piuttosto denso e concentrato, perché oltre a essere più saporito, sarà più semplice formare gli arancini perché il sugo non inumidirà troppo il riso. Visita il sito per guardare anche tutit passaggi fotografici, step by step, per realizzare la ricetta dei veri arancino siciliani alla perfezione https://www.arancinotto.it/blogs/ricette-e-news/ricetta-arancini-al-ragu

Arancini al ragù di carne
0
(0)
Pronto in
5 h 10 min

Difficoltà
Media

Preparazione
1 ora

Cottura
4 h 10 min

Quantità
25

Arancini al ragù di carne - Ingredienti

Brodo vegetale
2,2 litri - Per il riso

Riso
1 kg (500 g Roma e 500 g Originario) - Per il riso

Zafferano
2 bustine - Per il riso

Sale fino
20 g - Per il riso

Burro
150-200 g - Per il riso

Cipolla, carota e sedano
In quantità di uno per ognuno - Per il ragù

Alloro
2 foglie - Per il ragù

Chiodi di garofano
Un pizzico in polvere - Per il ragù

Tritato di bovino
250 g - Per il ragù

Tritato di maiale
250 g - Per il ragù

Vino bianco
Mezzo bicchiere

Concentrato di pomodoro
2 cucchiai - Per il ragù

Piselli
200 g - Per il ragù

Sale e pepe
q.b. - Per il ragù

Acqua naturale
2 bicchieri - Per la finitura

Farina 00
2 bicchieri - Per la finitura

Uova intere
1 - Per la finitura

Pane grattugiato
q.b - Per la finitura

Procedimento passo passo

1.Preparazione del riso

In una pentola, mettere il brodo, il burro, lo zafferano e il sale; quando il brodo è in ebollizione, aggiungere il riso e mischiare bene; coprire e lasciar cuocere a fiamma bassa finché il riso non assorbe tutto il brodo e risulta cotto ma al dente; a cottura ultimata, mantecare, versare il riso su un piano freddo e stendere in maniera uniforme per permettere un rapido raffreddamento; quando il riso si è intiepidito, è pronto per poter preparare gli arancini

2.Preparazione del condimento

Tritare finemente la cipolla e soffriggere in un filo d’olio. Aggiungere il tritato di maiale e di vitello e far rosolare a fiamma vivace. Aggiungere anche i piselli e mischiare bene. Sfumare con il vino bianco. Sciogliere il concentrato di pomodoro in un bicchiere d’acqua e aggiungere alla carne. Abbassare la fiamma, regolare di sale e di pepe e far cuocere finché il brodo non si riduce a crema, poi spegnere il fuoco e lasciare raffreddare. 

3.Dare forma all'arancino

Con l’ausilio degli appositi stampi Arancinotto (consigliato), formare gli arancini e riempire con la farcia. Per la formatura a mano, eseguire i seguenti passaggi: prendere il riso e formare una semisfera regolare aiutandosi col palmo della mano; schiacciare la parte centrale della semisfera ed aggiungere il ripieno; aggiungere altro riso per coprire bene il condimento; con l’ausilio di entrambe le mani, formare delle palle regolari e porre in freezer un paio d’ore prima di passare gli arancini nella pastella. 

4.Finitura e frittura

Passare gli arancini nella pastella e nel pangrattato come riportato in seguito: in una ciotola, porre la farina; aggiungere l’uovo e l’acqua e sbattere bene con delle fruste; quando la pastella risulta liscia e densa, passarvici gli arancini; subito dopo averli passati nella pastella, passare gli arancini nel pangrattato. Friggere in abbondante olio fino a doratura, per un’ottima frittura usare uno tra questi oli: olio di semi, olio di arachidi, olio di oliva, olio di palma. Far raggiungere ai suddetti oli la temperatura ideale di 190°, sia in pentola che impostandola manualmente sulla vostra friggitrice. Accettarsi del raggiungimento della temperatura immergendo una mollica di pane, la quale se sfrigola, indica che l’olio è pronto. Immergere quindi delicatamente gli arancini, possibilmente pochi per volta per non abbassare troppo la temperatura dell’olio. Porre infine su carta assorbente e
servire.

Recensioni degli utenti


Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta!

Vota questa ricetta




1500 caratteri rimanenti

Seguici su

Ti potrebbero interessare

Friciùle piemontesi
Sono delle piccole delizie fritte che si mangiano in un sol boccone!
...continua »
Samosa
Facciamo l'antipasto come si usa in Oriente
...continua »
Uova alla scozzese (scotch eggs)
Potrebbe essere un'idea da realizzare e portare con noi in un picnic
...continua »
Calzoncini fritti farciti
Croccanti, fragranti, gustosissimi
...continua »
Donuts alle tre salse
Le deliziose ciambelle americane
...continua »