I cupcakes



Prim’ancora di morderli, iniziamo a mangiarli con gli occhi. E allora....sbizzarriamoci con la fantasia!!!

I cupcakes

Nessuno può stabilire con precisione in quale epoca sia stata pubblicata la ricetta del primo cupcake della storia. Taluni sostengono però che i primi successi di questo dolce risalgano alla seconda metà del 1700. A ogni modo, l’origine del nome di tali leccornie ci sembra molto curioso, perché questi dolci una volta si dice venissero cotti in una tazze da tè, cioè "cup" e "cake" che tradotti dall'inglese letteralmente significano tazza (cup) torta (cake). Negli Stati Uniti, questi cupcakes spopolano dai primi Anni 20, e da allora si sono evoluti in infinite varianti di ingredienti e decorazioni, poiché l’unico limite per la loro preparazione è solo la nostra fantasia. In Italia, sono diventati di moda soltanto da qualche anno fa, facendone addirittura in alcuni casi un fenomeno di rivoluzione dolciaria. Colorati, originali e tutti diversi, sono accomunati da una farcitura (o glassatura) esterna detta “frosting”, che va dalla glassa reale al naspro, dalla ghiaccia alla crema al burro, dalla pasta di zucchero al cioccolato plastico), che fa anche da guarnizione, magari abbellita ulteriormente con le più disparate decorazioni. Ecco di seguito gli strumenti adatti e i suggerimenti giusti per preparali in maniera semplice. Noi vi proponiamo alcune varianti davvero colorate e divertenti, come i Cupcakes alla zucca, I cupcakes "spaventosi" alla Nutella, Cupcakes alle caroteCupcakes al caffè e burro di arachidiCupcakes al cocco e cioccolatoCupcakes red velvet, Wedding CupcakesCupcakes alla vanigliaCupcakes al tiramisùCupcakes al tè verde, Cookie cupcakesCupcakes al cioccolato e pistacchioCupcakes con sorpresa
I pirottini
La prima cosa da fare, è munirsi di pirottini di carta fantasiosi dentro cui infornare il preparato per le tortine. In commercio ce ne sono di così tanti tipi che non sarà mai un problema reperire quelli da abbinare perfettamente ai colori e al tema delle decorazioni.Teniamo presente che esistono anche delle coppette decorate a intaglio laser in cui presentare le nostre mini cake, dopo cotte. Un’alternativa chic potrebbe essere quella di impiegare tazze da tè in porcellana decorata. 
Il frosting
In ordine di assemblaggio, la farcitura è il secondo componente di un cupcake. Ma è il primo a essere notato da chi sta scegliendo quale dolcetto assaggiare. A prescindere dal gusto, è sulla crema che i pasticceri in genere si sbizzarriscono. Semplificando al massimo, si può spalmarla con una spatolina o farla colare sulla superficie della tortina. La cosa migliore da fare è spremerla servendoci di un sac à poche. In base alla forma e dimensione del beccuccio che utilizzeremo, otterremo effetti diversi, tutti da sperimentare. Per rendere ancora più accattivante il risultato, possiamo tingere la crema con il colorante alimentare o utilizzare  creme di diversi colori. Volendo tenere i colori ben distinti, avremo bisogno di più tasche da pasticcere da riempire con le singole tonalità. Per ottenere invece un effetto iridescente, dovremo idealmente riempire di crema il sac à poche in vari settori senza amalgamare le creme, ma solo dopo stringere la sacca e spremerla. 
La decorazione finale
Già fin dove siamo giunti, i nostri cupcake farebbero venire l’acquolina in bocca a una statua di pietra. Ma c’è ancora qualcosina che possiamo fare per renderli ulteriormente più belli e invitanti. Procuriamoci zuccherini,caramelle, biscotti, canditi, frutta secca, praline... qualsiasi cosa ci passi per la mente e trovi un abbinamento cromatico e di gusto con la ricetta. Incastoniamola sul frosting et voilà, il gioco è fatto!

Foto

I pirottini colorati

I pirottini colorati

Lisci, plissettati, merlati, tondi, quadrati... Scegliendoli con cura e saremo già a metà dell’opera

La farcitura

La farcitura

Il cupacake si fa notare per la farcitura che deve essere fatta a regola d'arte. 
 

L'alternativa elegante

L'alternativa elegante

Un'idea chic potrebbe essere quella di impiegare tazze da tè in porcellana decorata

I modi per spalmare

I modi per spalmare

Il frosting si può spalmare con una spatolina o farla colare sulla superficie della tortina. 

Ogni riccio una bocchetta

Ogni riccio una bocchetta

Ci serve un sac à poche con bocchetta a piacere, dal quale possiamo ottenere effetti diversi di creme. 

La decorazione finale

La decorazione finale

Procuriamoci zuccherini, creme colorate, caramelle, biscotti, canditi, frutta secca, praline...

Le decorazioni passo passo

Le decorazioni passo passo

Riempiamo il sac à poche a metà e stringiamolo affinché escano le bolle d'aria, quindi esercitando una pressione costante sulla sacca, iniziamo a farcire le tortine. 

Un po' di mano

Un po' di mano

Partiamo dal centro a , poi procediamo con movimento circolare e concentrico

Questo il metodo più facile

Questo il metodo più facile

Per realizzare il ricciolo, solleviamo poi il beccuccio man mano che il cerchio si stringe.

Motivi a fantasia

Motivi a fantasia

Ovviamente, possiamo muovere la sacca in qualsiasi maniera ci suggerisce la fantasia, creando dei nuovo ghirigori. 


Commenti degli utenti


Non ci sono ancora commenti per questo contenuto!

Lascia il tuo commento




1500 caratteri rimanenti

Altre proposte di stile

I sapori della nostra tradizione
Le locande e le trattorie locali ancora oggi sono i luoghi migliori per riscoprire i sapori genuini
...continua »
Pic-nic? C’est chic!
Cosa c’è di meglio di un cestino pieno di leccornie per godersi le belle giornate? Senza dimenticare le buone maniere
...continua »
Impariamo ad apparecchiare
Come sistemare bicchieri, piatti e posate
...continua »
Buona festa della mamma!
Ripaghiamo il tempo che ci ha dedicato con un'apparecchiatura dolcissima e un menu tutto per lei!
...continua »
Calde suggestioni natalizie
Divertiamoci a preparare con i nostri bambini semplici, ma suggestivi elementi dècor
...continua »
Seguici su