Originario della Cina meridionale, è il frutto dell’omonimo albero. I primi esemplari sono stati portati in Sicilia agli inizi dell’Ottocento. Tra le varietà più diffuse in Italia ci sono la Palermitana e l’Avana. Dal fruttivendolo scegliamo quelli con la buccia di un bel colore vivo e senza ammaccature. Al tatto
devono essere sodi. Conserviamoli in luogo fresco anche per 5-6 giorni. Buono l'apporto di potassio e vitamina C, anche se in misura minore rispetto all’arancia. Dalla scorza si ottiene il limonene, una sostanza antiossidante, e un olio essenziale utilizzato nella produzione di liquori, sciroppi e profumi. Inoltre, è il frutto fresco più ricco di zuccheri (oltre il 17%) e dunque il più calorico, è consigliabile non abusarne.
Mandarì
(0)

Mandarì



Ricette con Sale

La ciambella al limone di zia Rosetta
Facile, soffice e golosa, è per chi vuole fare dolci con pochi ingredienti
...continua »
Torta di mele e crema pasticcera
Quella buona e dolce che piace sempre a tutti!
...continua »
Finocchi in pastella croccante con sesamo
Prepariamoli per un anipasto rustico e informale
...continua »
Focaccia farcita con melanzane e speck
Come realizzare capolavori di pizzeria utilizzando ortaggi
...continua »
Seguici su