Originario della Cina meridionale, è il frutto dell’omonimo albero. I primi esemplari sono stati portati in Sicilia agli inizi dell’Ottocento. Tra le varietà più diffuse in Italia ci sono la Palermitana e l’Avana. Dal fruttivendolo scegliamo quelli con la buccia di un bel colore vivo e senza ammaccature. Al tatto
devono essere sodi. Conserviamoli in luogo fresco anche per 5-6 giorni. Buono l'apporto di potassio e vitamina C, anche se in misura minore rispetto all’arancia. Dalla scorza si ottiene il limonene, una sostanza antiossidante, e un olio essenziale utilizzato nella produzione di liquori, sciroppi e profumi. Inoltre, è il frutto fresco più ricco di zuccheri (oltre il 17%) e dunque il più calorico, è consigliabile non abusarne.
Mandarì
(0)

Mandarì



Ricette con Impasti

Strudel salato con crauti e prosciutto di Praga
È perfetto per un antipasto semplice ma originale
...continua »
Ravioli dolci con arancia e gianduia
Da mangiare con una spolverata di zucchero vanigliato
...continua »
Quiche di zucca e cipolle con gorgonzola piccante
E' una ricetta da includere in un pasto elegante
...continua »
Rustico ai fagiolini con pinoli e basilico
Per i veri golosi lo abbiamo fatto al Bimby
...continua »
Cestini di chevre
Veloci e piccanti, grazie alla salsa harissa tipica tunisina
...continua »
Seguici su