Come la mozzarella, è ottenuta dalla trasformazione di latte crudo di vacca. Il nome deriva dal termine “prova”, il campione immerso nell’acqua bollente per stabilire se la cagliata era pronta per la filatura. Rispetto alla mozzarella, può essere conservata per un tempo maggiore e la sua la pasta è più consistente. L’affumicatura avviene in luogo chiuso, mettendo per pochi minuti la provola a contatto con il fumo sviluppato da paglia umida bruciata.

Rosette di verdure estive
Si può portare in tavola anche come elegante antipasto
...continua »
Parmigiana arricchita
Ghiotto e poco elaborato, è un classico rivisitato
...continua »
Cannelloni alla napoletana
Un primo alla partenopea, e non si sbaglia mai!
...continua »
Peperonata ai 3 peperoni
Riempiamo la nostra tavola di colori vivaci e prelibatezze di sapori
...continua »
Cestini con mousse di mozzarella e pomodori secchi
Con il Bimby, un finger food di grande effetto
...continua »
Seguici su